sabato, Marzo 2, 2024

Diciassette milioni di euro del Pnrr per il potenziamento Distretto D52 Marsala-Petrosino

Il sindaco Massimo Grillo ha promosso un incontro con il Commissario dell’Asp Vincenzo Spera, presente anche il sindaco di Petrosino, Giacomo Anastasi

Il sindaco di Marsala ha programmato d’intesa con il Commissario Straordinario dell’Asp di Trapani Vincenzo Spera una conferenza di servizio in quanto i Comuni (Marsala e Petrosino) e Azienda hanno ottenuto rispettivamente oltre 5 e 12 milioni di euro dai fondi del PNRR. Cosa questa che consentirà di rivoluzionare il sistema dei servizi territoriali socio-sanitari nel Distretto n. 52. Si è ritenuto necessario, di fatto, stabilire una sinergia fra Comuni e Asp per il migliore utilizzo dei finanziamenti e per meglio qualificare i servizi.

Il Distretto utilizzerà le somme per il Progetto PiPPI (prevenzione dell’ Istituzionalizzazione) di cui beneficeranno 10 famiglie; per la ristrutturazione di residenza atta a ospitare in appartamenti autonomi 10 anziani; per i servizi sociali domiciliari (125 persone); per la supervisione di persone in difficoltà da parte di assistenti sociali (42 unità); per l’adeguamento di immobili da destinare a persone con disabilità; per percorsi di inclusione socio-lavorativa e per la realizzazione di un centro servizi per persone in condizioni di estrema povertà. Dal canto suo invece i fondi del PNRR serviranno all’Asp per un la realizzazione di un Ospedale di Comunità, di due Case di comunità e della COT ovvero la Centrale Operativa Territoriale.

“Da parte nostra abbiamo ribadito al Commissario Straordinario la piena disponibilità delle Assistenti sociali del Comune per avviare un’ azione congiunta con l’Azienda Sanitaria finalizzata alla trasformazione dell’assistenza sanitaria in socio-sanitaria – precisa il sindaco di Marsala, Massimo Grillo. Inoltre abbiamo ribadito la necessità di istituire una Guardia Medica Turistica in contrada Birgi e all’uopo abbiamo indicato come sede l’immobile della Scuola dell’Infanzia della stessa contrada. Ancora abbiamo richiesto di prevedere una Guardia Medica ad Amabilina da accorpare assieme al Consultorio nella sede dell’immobile destinato a Social Housing la cui ultimazione è prevista nei prossimi mesi. Infine abbiamo auspicato il potenziamento sanitario dell’Ospedale e soprattutto dell’area di emergenza anche attraverso l’utilizzo di medici stranieri”.
Nel circondario marsalese esistono ben quattro Guardie mediche: Marsala centro, Strasatti, Bosco e Petrosino.

E riguardo al Comune di Petrosino è intervenuto il sindaco Giacomo Anastasi che dopo aver sottolineato la sinergia che si sta creando all’interno del Distretto ha mostrato soddisfazione per la stipula del protocollo che consentirà il potenziamento del Centro materno-infantile nella sede sanitaria di Petrosino.

Da parte sua il Commissario Spera ha spiegato come cambierà il sistema sanitario nel Distretto n. 52. “La Sanità a livello nazionale e dunque anche in provincia sta per cambiare volto grazie ai fondi del PNRR e dal DM 77- ha precisato il massimo esponente dell’Asp di Trapani. Gli uffici si sono già attivati per avviare la realizzazione di un Ospedale di Comunità e delle Case di Comunità”. Per quanto riguarda l’Ospedale di Comunità a Marsala esso verrà ubicato all’interno dello stesso nosocomio marsalese con 20 posti letto più 20 che saranno destinati ad accogliere i pazienti ormai non più in acuzie ma comunque bisognosi di cure ospedaliere in attesa di stabilizzazione e successivo trasferimento nelle Case di comunità per la convalescenza. Sempre lo stesso Commissario ha evidenziato che il Distretto dovrà assicurare servizi non più solo sanitari ma socio-sanitari; che si potenzierà l’assistenza degli ammalati cronici a domicilio con conseguenti benefici psicologici e che dal 1° settembre prossimo sarà pienamente operativo nel nosocomio di contrada Cardilla il reparto di Oculista che si propone di assicurare 1500/2000 interventi di cataratta all’anno.

Fra gli interventi anche quelli di Luca Fazio, capo Dipartimento delle cure primarie, che ha sottolineato l’importanza di questa nuova riforma sanitaria e della collaborazione Comune-Asp. E’ decisivo rendere operativi Ospedali e Case di comunità assieme ad altri servizi per cercare di lenire la grande sofferenza degli ospedali in cui debbono essere assistiti solamente gli ammalati più gravi e non certamente quelli in codice bianco o verde.

Da parte sua Cesare Ferrari, Direttore del Distretto, ha evidenziato i punti cardine del DM. 77/22; ha fatto presente il lavoro che si sta facendo per ridurre la liste d’attesa per le visite specialistiche soprattutto quelle degli ammalati oncologici. Sempre Ferrari ha riferito dello sforzo che l’Azienda sta facendo per potenziare i servizi resi alla collettività di Petrosino con l’implementazione dei servizi resi nella sede di via Cafiso.

Alla conferenza hanno partecipato, fra gli altri, il sindaco Massimo Grillo, quello di Petrosino Giacomo Anastasi, il Commissario dell’Asp Vincenzo Spera, nonché Luca Fazio direttore del Dipartimento Cure Primarie, Casare Ferrari, direttore del Distretto Sanitario marsala-Petrosino e Gaspare Quartaro e Alessandro Putaggio rispettivamente del settori Servizi Sociali e PNRR del Comune.

Adesso la “palla” passa ai dirigenti e funzionari dei diversi uffici di Comune e Asp che avranno il compito, attraverso un cronoprogramma, di procedere all’iter per la realizzazione di quanto è emerso nel corso della riunione al palazzo municipale.

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
Il 3 marzo alle ore 10.30 i volontari si ritroveranno in piazzale stenditoio, alla Cala Marina
Petrusa ricopre anche il ruolo di segretario della Filctem Cgil di Trapani
Appuntamento sabato 2 marzo alle ore 18 si terrà una nuova presentazione del libro presso i locali del tempio valdese in via Orlandini 38 di Trapani

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Aziende locali faranno conoscere i loro prodotti: vino, carne, miele, formaggi, pasta, frutta e verdura
Per pianificare e coordinare le operazioni di disinnesco e brillamento. L'area di contrada Rampinzer, dal momento del rinvenimento dell'ordigno da parte di operai che stavano lavorando per installare un campo fotovoltaico, è costantemente vigilata
Un'occasione per riscoprire il valore della cura delle persone, degli altri e del nostro pianeta