giovedì, Febbraio 29, 2024

Deposito rifiuti radioattivi, il “no” dei 25 sindaci del Trapanese

"I nostri territori non sono la discarica di nessuno"

I sindaci dei 25 Comuni della provincia di Trapani ribadiscono – con,una nota congiunta – il loro “no” all’inserimento di due siti – uno vicino Trapani e l’altro nel territorio di Calatafimi Segesta – nella Carta Nazionale delle Aree Idonee (Cnai) ad ospitare il Deposito nazionale per i rifiuti radioattivi pubblicata nei giorni scorsi dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica.

“Noi tutti, sindaci dei 25 comuni della provincia di Trapani – scrivono – a nome dei cittadini che rappresentiamo in virtù del mandato elettivo che essi ci hanno conferito, contestiamo e condanniamo fermamente e senza riserve l’individuazione dei nostri territori quali possibili sedi per il deposito dei rifiuti radioattivi.

Respingiamo categoricamente la proposta, contenuta nella Carta Nazionale delle Aree Idonee (Cnai) pubblicata nel sito del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, e annunciamo sin da adesso una ferma opposizione presso ogni sede competente ed in tutte le modalità che riterremo opportune, al fine di contrastare un’iniziativa che riteniamo autoritaria e che rappresenta un affronto verso le comunità da noi amministrate. Non permetteremo che ciò si verifichi.

Riteniamo scorretto il fatto che non sia stato intrapreso un legittimo coinvolgimento e una corretta consultazione dei nostri territori, senza la valutazione degli impatti, anche sociali ed economici, che tale proposta potrebbe determinare. Riteniamo altresì imbarazzante che ad essere stati individuati siano territori di grande pregio naturalistico, a tratti ancora incontaminati, e di estremo valore artistico, architettonico e culturale; territori che vivono di turismo e che alimentano, grazie a tutto questo, anche l’economia dell’Italia.

Chiediamo a gran voce il sostegno della Regione Siciliana e della deputazione trapanese: non ci si può voltare dall’altra parte dinanzi a quella che è una scelta autoritaria, irrispettosa ed illogica.

Ci attendiamo che lo Stato italiano individui con urgenza soluzioni maggiormente sicure e responsabili per l’allocamento dei propri rifiuti radioattivi. Esigiamo un cambio di rotta immediato. La provincia di Trapani non è e non sarà mai la discarica di nessuno”.

Imolese-Trapani 1-2, la risolve Bolcano al 96’

I granata si aggiudicano la prima delle due sfide di Coppa Italia
Presenti anche gli sportivi del Trapanese destinatari delle benemerenze CONI consegnate lo scorso dicembre
"Esperienza positiva, contento di avere avuto l'opportunità di rappresentare la mia gente" ha dichiarato l'ala granata
Il primo dirigente della Polizia di Stato ha all'attivo una lunga e articolata carriera
Un violento nubifragio si è abbattuto sulla cittadina
Con le donne migranti del centro SAI e l'associazione Il Mulino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si tratta di sistemi di ancoraggio e relitti potenzialmente pericolosi per ecosistema e bagnanti
Per verificare eventuale presenza di glifosato, pesticidi e altre sostanze nocive oltre i limiti di legge
La Baroni Birra di Dattilo vince il Sicily ed Italy Food Awards. Ne parliamo con Luigi Di Via
L'iniziativa è organizzata insieme con Opificio Territoriale