Dal Città di Trapani alla Nazionale: Spadaro brucia le tappe

Dopo la conquista del titolo regionale, parteciperà alla fase finale dell'Evolution Programme

Classe 2010, appena divenuto campione regionale con il Città di Trapani under 15 nonostante un anno in meno rispetto ai suoi compagni. Michele Spadaro si è preso le scene della ribalta grazie alla strepitosa stagione con i granata, dove ha ricoperto il ruolo di regista, al punto da attirare l’attenzione dei tecnici federali della nazionale italiana.

Il centrocampista è stato convocato insieme ai suoi coetanei per disputare il torneo Evolution Programme nel centro tecnico di Roma già nei mesi scorsi e, dal 10 al 12 maggio, disputerà la fase finale della competizione a Tirrenia. Un piccolo traguardo per uno dei giovani calciatori più promettenti del territorio e non solo.

Custonaci, la Sicilia e i suoi borghi: sabato il convegno [AUDIO]

Col primo cittadino Fabrizio Fonte abbiamo parlato del terzo ed ultimo week end de "i borghi dei tesori"
Colpita con calci e pugni, minacciata con un coltello e un fucile da sub
È di 5,5 miliardi la copertura finanziaria per 580 interventi e di 1,3 miliardi il cofinanziamento per il Ponte sullo Stretto di Messina
La manifestazione si conferma capace di esplorare i temi più caldi e attuali della cultura pop e dell'intrattenimento
Ieri il collegamento in diretta con Roma per la Giornata Mondiale dei Bambini

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
"Per i lavori di urbanizzazione e delle opere fognarie attese ormai da più di trent’anni”
All'interpello può partecipare solo il personale ispettivo assunto prima del 31 dicembre 2023
"Abbiamo scelto di parlare con il linguaggio della verità, senza mettere la polvere sotto il tappeto"
Anche quest’anno si è avuta un’importante partecipazione di pubblico
Ciminnisi: «Luogo simbolico delle nostre battaglie e punto di riferimento per i cittadini»