Custonaci, ritorna in pieno splendore la festa per San Giuseppe lavoratore

Il Comitato San Giuseppe, con la Parrocchia, propongono alla comunità un programma abbastanza articolato che inizierà il 28 Aprile con l'apertura del triduo in onore del Patriarca

Dopo tre anni di festeggiamenti sottotono a causa della pandemia da Coronavirus, ritorna nel pieno del suo splendore la festa in onore di San Giuseppe lavoratore a Custonaci.

Anche quest’anno il Comitato San Giuseppe, con la Parrocchia, propongono alla comunità un programma abbastanza articolato che inizierà il 28 Aprile con l’apertura del triduo in onore del Patriarca.

La preparazione spirituale per vivere con pienezza la festa di San Giuseppe lavoratore sarà guidata dalle riflessioni del parroco, da Mons. Alessandro Damiano Arcivescovo di Agrigento e da Mons. Antonino Adragna. I festeggiamenti si terranno dal 28 al 30 aprile.

Cuore della festa la vigilia del primo maggio è “U mmitu a San Giuseppe”. Dopo la celebrazione del rituale della benedizione dell’altare e dei pani, le pietanze preparate dalle famiglie devote, saranno offerte a tre persone, che rappresentano la Sacra Famiglia, e ai visitatori che parteciperanno all’invito. Il programma religioso continuerà il giorno della festa: lunedì primo maggio con la Messa solenne presieduta dal Vescovo Mons. Pietro Maria Fragnelli e la Deposizione della corona d’alloro al monumento ai caduti del marmo alla presenza delle autorità civili, militari e religiose.

Nel pomeriggio, la statua di San Giuseppe percorrerà le strade del territorio con la processione. Lo spettacolo pirotecnico segnerà la fine dei festeggiamenti. In questi giorni, ai momenti religiosi si alterneranno altri eventi come gli spettacoli musicali e di cabaret degli Opera 80 e del comico palermitano Stefano Piazza, i giochi tradizionali e le animazioni musicali dell’Associazione Musicale “Città di Custonaci”.

“Ricordare San Giuseppe nella giornata del primo maggio, dice il parroco don Antonino Marrone, significa riportare alla memoria l’ambiente in cui Cristo è nato ed è cresciuto come uomo. Significa, ricordare che anche il Signore Gesù ha lavorato con mani di uomo, e di tutto l’uomo e di ogni uomo è modello e salvatore”.

Altro che sindaco o assessore, a Trapani decidono i topi [AUDIO]

Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Dieci imputati saranno giudicati con il rito abbreviato, gli altri otto con quello ordinario
Tra queste, cinque cittadini tunisini che hanno violato il divieto di ingresso nel territorio nazionale italiano
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Lo spettacolo si terrà in occasione della commemorazione della strage di Paolo Borsellino
Dei tre punti monitorati in provincia di Trapani, due risultano fuori dai limiti di legge
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Nascondeva una pistola d avrebbe messo a disposizione del boss un garage trasformato in appartamentino
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco