venerdì, Marzo 1, 2024

Custonaci, ritorna in pieno splendore la festa per San Giuseppe lavoratore

Il Comitato San Giuseppe, con la Parrocchia, propongono alla comunità un programma abbastanza articolato che inizierà il 28 Aprile con l'apertura del triduo in onore del Patriarca

Dopo tre anni di festeggiamenti sottotono a causa della pandemia da Coronavirus, ritorna nel pieno del suo splendore la festa in onore di San Giuseppe lavoratore a Custonaci.

Anche quest’anno il Comitato San Giuseppe, con la Parrocchia, propongono alla comunità un programma abbastanza articolato che inizierà il 28 Aprile con l’apertura del triduo in onore del Patriarca.

La preparazione spirituale per vivere con pienezza la festa di San Giuseppe lavoratore sarà guidata dalle riflessioni del parroco, da Mons. Alessandro Damiano Arcivescovo di Agrigento e da Mons. Antonino Adragna. I festeggiamenti si terranno dal 28 al 30 aprile.

Cuore della festa la vigilia del primo maggio è “U mmitu a San Giuseppe”. Dopo la celebrazione del rituale della benedizione dell’altare e dei pani, le pietanze preparate dalle famiglie devote, saranno offerte a tre persone, che rappresentano la Sacra Famiglia, e ai visitatori che parteciperanno all’invito. Il programma religioso continuerà il giorno della festa: lunedì primo maggio con la Messa solenne presieduta dal Vescovo Mons. Pietro Maria Fragnelli e la Deposizione della corona d’alloro al monumento ai caduti del marmo alla presenza delle autorità civili, militari e religiose.

Nel pomeriggio, la statua di San Giuseppe percorrerà le strade del territorio con la processione. Lo spettacolo pirotecnico segnerà la fine dei festeggiamenti. In questi giorni, ai momenti religiosi si alterneranno altri eventi come gli spettacoli musicali e di cabaret degli Opera 80 e del comico palermitano Stefano Piazza, i giochi tradizionali e le animazioni musicali dell’Associazione Musicale “Città di Custonaci”.

“Ricordare San Giuseppe nella giornata del primo maggio, dice il parroco don Antonino Marrone, significa riportare alla memoria l’ambiente in cui Cristo è nato ed è cresciuto come uomo. Significa, ricordare che anche il Signore Gesù ha lavorato con mani di uomo, e di tutto l’uomo e di ogni uomo è modello e salvatore”.

Esultanza Trapani. Foto: Joe Pappalardo

Provinciale sotto i riflettori: in serale le partite di Imolese e Siracusa [AUDIO]

L'inizio delle due sfide è previsto per le 20:30, per il ritorno di Coppa Italia cambia anche la data
L'inizio delle due sfide è previsto per le 20:30, per il ritorno di Coppa Italia cambia anche la data
Diffusi i dati sul ritorno economico nel territorio generato dall'aeroporto
L'assessore Aricò: «Sostegno alle amministrazioni locali per crescita e sviluppo»
Nei prossimi giorni la decisione del gup del Tribunale di Trapani
Presenti anche gli sportivi del Trapanese destinatari delle benemerenze CONI consegnate lo scorso dicembre

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Coinvolte dodici persone che si occuperanno della cura del Verde a Favignana
"Impossibile garantire alla comunità una regolare distribuzione idrica con mezzi alternativi"
"Esperienza positiva, contento di avere avuto l'opportunità di rappresentare la mia gente" ha dichiarato l'ala granata
Il primo dirigente della Polizia di Stato ha all'attivo una lunga e articolata carriera