Crolli nell’edilizia popolare a Trapani: Sicet Cisl incontra lo Iacp

Salici: “C’è esigenza di programmare interventi di manutenzione evitando di inseguire così le emergenze”

“Abbiamo preso atto della tempestività degli interventi e del fatto che questi non siano stati limitati alla parte danneggiata, i controlli sono stati infatti estesi a tutto l’immobile, e questo dimostra attenzione nei confronti di chi sta vivendo il disagio. Allo stesso tempo è apparsa evidente l’esigenza di programmare interventi su tutto il patrimonio dello Iacp della città, senza dover attendere il crollo per intervenire”.

Cosi Fabio Salici segretario generale Sicet Palermo Trapani dopo l’incontro con il Commissario Straordinario dell’IACP di Trapani Maurizio Norrito. Presenti alla riunione oltre Salici e Norrito, anche la segretaria Sicet Trapani Daniela Di Girolamo, e il Direttore Generale Iacp Eugenio Sardo. L’incontro era stato richiesto dal Sicet per fare il punto sulla condizione degli immobili di Edilizia popolare residenziale dopo i crolli della scorsa settimana.

I vertici dell’IACP hanno confermato che sono già in corso i lavori di messa in sicurezza e le prove di carico sulla parte del porticato dell’immobile di viale Puglia interessato dal cedimento di una settimana fa, ma anche che è stato inviato all’Assessorato regionale alle Infrastrutture il progetto preliminare per le verifiche sull’intero edificio.

“Oltre infatti al primo intervento di sostituzione del solaio ammalorato, in coerenza con le indicazioni date dai Vigili del Fuoco, si sta procedendo per l’effettuazione di una verifica sismica e dello stato dei solai di tutta la palazzina. Allo stesso tempo – spiega Salici – si evince anche l’esigenza di realizzare un’azione strutturata, che estenda controlli ed interventi su tutto il patrimonio di Edilizia Residenziale Pubblica (ex ‘case popolari’) in condizioni critiche, al fine di assicurare piena dignità a chi abita negli edifici ed evitare il ripetersi di eventi di questo tipo e il dover rincorrere le emergenze”.

Per questo il Sicet si propone come parte attiva per la raccolta delle segnalazioni che potranno essere inviate dagli abitanti delle case in questione, da tutti coloro che vivono questi quartieri, per poi veicolarle all’IACP per la valutazione degli interventi più opportuni. “Offriamo cioè a chi abita gli edifici di questi rioni la possibilità di far conoscere, attraverso il Sicet le esigenze e i bisogni del vivere quotidiano le case dell’IACP, per portare in primo piano l’attenzione su queste realtà e quindi intervenire ‘prima’, senza che debbano verificarsi episodi di crolli come quelli dei giorni scorsi” conclude Salici. Il Sicet si trova in piazza Ciaccio Montalto 27.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione