Crediti verso l’EAS, il Comune di Erice si insinuerà nel procedimento di liquidazione

Le somme spettanti all'ente ammontano a oltre 4 milioni di euro

Il Comune di Erice si insinuerà nel procedimento di liquidazione coatta amministrativa dell’EAS per il recupero dei suoi crediti che ammontano a oltre 4 milioni di euro. La decisione è stata presa con un’apposita delibera di giunta dello scorso 11 marzo.

“Tante, troppe volte ci siamo sostituiti all’EAS, coprendone le evidenti inadempienze, per interventi urgenti di riparazione e manutenzione ordinaria e straordinaria della rete idrica, al fine di scongiurare l’interruzione di un servizio necessario ed evitare l’insorgere di gravi ripercussioni di natura igienico-sanitaria nel nostro territorio”, commenta la sindaca, Daniela Toscano.

Attenendosi alla convenzione con lo stesso Ente Acquedotti Siciliani, al quale è affidata la gestione della rete idrica comunale, l’Amministrazione comunale di Erice ha agito in via sostitutiva ma, secondo la stessa convenzione, il costo degli interventi devono essere poi rimborsato, così come devono essere versate al Comune le somme provenienti dal canone per la fognatura e per la depurazione riscosso tramite le bollette inviate ai cittadini da EAS per il consumo idrico.

Dal 2007 al 31 dicembre 2020, l’importo complessivo per gli interventi sostitutivi effettuati dal Comune è quantificato in oltre 2,8 milioni di euro mentre quello dei canoni relativi al periodo dal 2017 al 2019, appurato a seguito di apposita istanza di accesso agli atti, è pari a 272.455,54 euro, allo stato attuale degli incassi.
“Sono somme dei cittadini ericini – conclude Toscano – e faremo di tutto per il loro recupero. Auspichiamo l’intervento della Regione Siciliana che è responsabile di questo situazione”.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno
Dal 24 al 28 luglio in piazza ex Mercato del pesce
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti che hanno reso l'esperienza ancora più coinvolgente e apprezzata dagli spettatori
Al suo interno il pubblico troverà tutto ciò che di più rappresentativo la nostra amata Sicilia, e non solo, ha da offrire

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile, sulle prove attraverso le quali ragazze e ragazzi divengono adulti
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano