Covid, dal Dasoe indicazioni su mascherine e tamponi per l’accesso negli ospedali in Sicilia

Il documento contiene prescrizioni per l’accesso a ospedali e ambulatori pubblici e privati

Indicazioni operative alle strutture ospedaliere nella gestione del rischio di contagi da Covid-19, dopo l’ordinanza del Ministero della Salute del 28 aprile scorso, sono state diffuse con una circolare del Dipartimento per le Attività sanitarie e osservatorio epidemiologico (Dasoe) dell’Assessorato regionale della Salute inviata ad aziende sanitarie e ospedaliere e agli altri enti interessati.

Il documento contiene prescrizioni sia sull’uso delle mascherine sia sui tamponi per l’accesso a ospedali e ambulatori pubblici e privati. L’utilizzo delle mascherine resta obbligatorio per operatori, visitatori e utenti in tutti i reparti di degenza, in tutti gli ambulatori o centri specialistici con pazienti fragili o immunodepressi e per chi presenta sintomatologia respiratoria all’interno delle sale d’attesa delle strutture sanitarie, pronto soccorso inclusi. L’obbligatorietà vale anche nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali, tra cui quelle di ospitalità e lungodegenza, residenze sanitarie assistenziali, hospice, centri di riabilitazione e strutture residenziali per anziani.

L’obbligo delle mascherine non è valido per i bambini al di sotto dei sei anni e per chi ha patologie o disabilità che siano incompatibili con il loro utilizzo; allo stesso modo sono esentati dall’obbligo coloro che devono comunicare con persone con disabilità, ad esempio sorde, per cui il dispositivo di protezione sarebbe d’ostacolo.

La mascherina è, invece, raccomandata per operatori, accompagnatori e utenti in tutte le sale d’attesa, anche in assenza di sintomatologia respiratoria, e, a discrezione del medico, in tutti gli ambulatori di medicina generale e dei pediatri di libera scelta e in quelli delle strutture sanitarie per le quali non è già prevista l’obbligatorietà.

Per quanto riguarda i tamponi, questi sono obbligatori per i pazienti che accedono al pronto soccorso o al ricovero ospedaliero, anche in Day hospital e Day Surgery, nel caso in cui presentino già sintomi respiratori o li sviluppino durante la permanenza. In ogni caso, le direzioni sanitarie possono estendere i test antigenici all’ingresso anche ai pazienti asintomatici. Lo stesso vale per i pazienti che devono essere trasferiti in altri reparti o strutture: in questo caso il tampone può essere effettuato anche in assenza di sintomi.

Per quanto riguarda l’ingresso nelle strutture ambulatoriali, anche in questo caso il test è necessario per i pazienti con sintomatologia respiratoria, mentre è a discrezione delle direzioni delle Aziende sanitarie per i pazienti asintomatici. L’esecuzione del tampone è richiesta anche per tutti i nuovi ingressi o rientri dal ricovero per gli ospiti delle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali.

Oltre alle indicazioni della circolare, le singole direzioni sanitarie possono autonomamente adottarne di più restrittive rispetto a quelle previste nei casi o meno di obbligatorietà.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
A Trapani confermato il già commissario straordinario Ferdinando Croce
Presteranno servizio stagionale per cinque mesi
La sindaca Daniela Toscano ribatte alle affermazioni del consigliere comunale Vincenzo Maltese
Lo scopo della promozione è raccogliere nuovi sguardi e riflessioni sulla vasta gamma di identità differenti e di possibili modi in cui le persone possono legittimamente esprimere il proprio genere
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il duo, formato da Michele Simonte e Pietro Rizzo vanta collaborazioni con Djs nazionali e internazionali, recentemente con gli italiani più conosciuti al mondo i Meduza
Si tratta di un servizio organizzato dal comitato locale della Croce Rossa per le persone che vorranno assistere alla processione del 21 giugno in Piazza Castello