COTULEVI, incontro con il Comune di Erice: parte la collaborazione per il Servizio Civile Universale

La presidente COTULEVI Aurora Ranno ha proceduto alla consegna della targa di sede di attuazione del Servizio Civile Universale che verrà affissa presso i locali degli uffici comunali di via Ignazio Poma

Si è svolto alle 11 di oggi, lunedì 22 febbraio, l’incontro tra l’associazione per i Diritti Umani COTULEVI (Contro Tutte le Violenze) e i rappresentanti del Comune di Erice per formalizzare l’avvio della collaborazione istituzionale intrapresa tra i due enti in ordine ai progetti di Servizio Civile Universale.

L’associazione COTULEVI, infatti, ha ottenuto dal Dipartimento delle politiche giovanili e del Servizio Civile Universale i finanziamenti per reclutare 150 volontari che verranno impiegati per un anno in 30 sportelli di ascolto e nelle 4 sedi di accoglienza per la realizzazione del programma “Educare alla legalità contro ogni forma di violenza e discriminazione 2020” e dei due contestuali progetti “Dallo Stalking al Codice Rosso” e “Reati culturalmente orientati”; tra le sedi di attuazione accreditate, anche il Comune di Erice.

«L’incontro con i rappresentanti del Comune di Erice – afferma la presidente Aurora Ranno – rappresenta l’epilogo di una lunga e costante collaborazione che perdura, ormai, negli anni. La sensibilità e la disponibilità mostrata dalle Amministrazioni che si sono succedute e la professionalità degli uffici di settore rappresentano un segnale incoraggiante per il potenziamento dei servizi sociali presenti sul territorio e per le tante cittadine e cittadini che a questi si rivolgono. Al tempo stesso, la collaborazione tra i due enti rappresenterà un importante spazio di crescita personale e professionale per i giovani volontari che prenderanno parte al progetto non appena termineranno le selezioni dei candidati partecipanti al bando di Servizio Civile Universale in oggetto».

«Questo ulteriore momento di collaborazione – affermano la sindaca Daniela Toscano e l’assessora Carmela Daidone -, oltre a suggellare e consolidare l’intesa sinergica con l’associazione COTULEVI che va avanti da tempo, darà l’occasione a molti ragazzi di impegnarsi volontariamente, facendo un’importante esperienza di vita, formandosi sui diritti umani e responsabilizzandosi contro ogni forma di violenza e discriminazione nei confronti di elementi vulnerabili della nostra società. I progetti sono interessanti e di stringente attualità, mantenendo alta la soglia dell’attenzione ed i riflettori su temi di elevata rilevanza sociale. È dovere di un’Amministrazione collaborare con strategie che possano creare le fondamenta per una società migliore. Il Comune di Erice farà dunque la propria parte in questo percorso congiunto di azioni tese a sensibilizzare e formare su questi importanti argomenti».

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
A Trapani confermato il già commissario straordinario Ferdinando Croce
Presteranno servizio stagionale per cinque mesi
La sindaca Daniela Toscano ribatte alle affermazioni del consigliere comunale Vincenzo Maltese
Lo scopo della promozione è raccogliere nuovi sguardi e riflessioni sulla vasta gamma di identità differenti e di possibili modi in cui le persone possono legittimamente esprimere il proprio genere
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il duo, formato da Michele Simonte e Pietro Rizzo vanta collaborazioni con Djs nazionali e internazionali, recentemente con gli italiani più conosciuti al mondo i Meduza
Si tratta di un servizio organizzato dal comitato locale della Croce Rossa per le persone che vorranno assistere alla processione del 21 giugno in Piazza Castello