Costituito il Coordinamento Donne della Cgil di Trapani, la responsabile è Daniela Milana

Il Coordinamento Donne è un organo di confronto per elaborare politiche volte a ridurre le disparità nel mondo del lavoro e affermare i diritti acquisiti

La Cgil istituisce il Coordinamento donne della Cgil di Trapani e chiama a ricoprirne l’incarico di responsabile Daniela Milana. La sindacalista Milana, da tre anni responsabile della Camera del lavoro di Castellammare del Golfo, ha ufficialmente assunto il ruolo, ieri pomeriggio, nel corso di un partecipato incontro che, per ragioni legate al contenimento del Covid 19, si è tenuto in modalità WebMeeting alla presenza della segreteria generale della Cgil di Trapani Liria Canzoneri e della responsabile del Dipartimento regionale delle Politiche di genere Elvira Morana.

Da oggi, dunque, per le politiche di genere la Cgil potrà contare sul Coordinamento Donne, organo di confronto per elaborare politiche volte a ridurre le disparità nel mondo del lavoro e affermare diritti acquisiti, che dopo anni di lotte e conquiste, sembrano essere calpestati dalla crisi occupazionale, dalla precarietà e dai fenomeni di illegalità diffusa.

“Rafforzare la nostra azione di tutela sindacale nei confronti delle lavoratrici – dice la segretaria generale Liria Canzoneri – significa consentire loro di riappropriarsi di alcuni diritti formalmente riconosciuti, ma che spesso non vengono rispettati. Tra questi le pari opportunità salariali, il diritto alla maternità, la conciliazione dei tempi vita lavoro e un modello di welfare a sostegno delle famiglie e delle donne. Il lavoro di qualità insieme alla crescita dell’occupazione femminile rappresenta uno degli strumenti indispensabili nella crescita complessiva della qualità della vita nel nostro territorio”.

Tra le attività già messe in campo la recente istituzione dello “Sportello donna Lavoro e Diritti”, un servizio dedicato alle donne, italiane e straniere di tutte le età, per tutelare i fondamentali diritti contrattuali e contrastare l’emarginazione e la violenza psicologica nei luoghi di lavoro.

“La costituzione dello sportello donna – dice la neo responsabile del Coordinamento donne Daniela Milana – vuole essere un segno tangibile di aiuto nei confronti delle donne, sia lavoratrici che disoccupate, che si trovano in condizione di fragilità economica, lavorativa e familiare. Stare accanto e sostenere, anche legalmente con il nostro pool di avvocati, le donne in difficoltà lavorativa è uno dei primi obiettivi che si pone il Coordinamento donne insieme all’elaborazione di politiche di genere che mirino anche a garantire alle donne un’occupazione che sia stabile e che rispetti, senza alcuna discriminazione, i diritti contrattuali”.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
Il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"
Grazie ai volontari, fino a settembre, dalle 18.30 alle 23.30
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Le selezioni si svolgeranno martedì 18 giugno, dalle 15 alle 18.30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione