Coppa Italia in “tempesta”: Trapani-Angri in forse

Angri rimane in Campania. Si giocherà o non si giocherà questo pomeriggio al Provinciale?

Il comunicato della società campana è di ieri e recita:

L’U.S. Angri 1927 comunica che la squadra, in vista del match di domani contro il Trapani, è stata impossibilitata a raggiungere la Sicilia date le avverse condizioni meteorologiche.
Un’ora prima della partenza ci è stata comunicata la sospensione del servizio traghetti per Palermo.
La società è rammaricata esclusivamente per i tifosi che avevano già provveduto all’organizzazione della trasferta per seguire la squadra ed attende, ora, le decisione della Federazione.

Amato-Bossa
Ufficio Stampa
U.S.Angri 1927

A questo annuncio pubblicato sulla pagina facebook ufficiale dell’Angri il Trapani Calcio sempre ieri ha risposto attraverso il suo sito con un suo comunicato che recita:

L‘’Fc Trapani 1905 – dopo aver letto con profondo rammarico quanto comunicato attraverso i propri canali ufficiali dall’US Angri 1927, secondo cui è impossibile raggiungere la Sicilia in vista della gara in programma domani alle 14.30 presso lo stadio Provinciale di Trapani, confermato anche da contatti telefonici diretti – comunica che nulla sarà mutato nella preparazione del match della prima squadra, ritenendo a dir poco avventata questa decisione. La Serie D ha bisogno quanto mai ora di certezze e non di situazioni di questo livello. Spetterà successivamente alla terna di gara, ed in seguito alle autorità competenti, prendere i relativi provvedimenti se verrà ravvisata la mancanza dell’avversario.

Insomma, una trasferta infrasettimanale che deve fare i conti con il mare mosso ed i collegamenti marittimi Campania-Sicilia interrotti e una società che si “rammarica esclusivamente” per i suoi tifosi che si erano organizzati per il viaggio a Trapani.

Il Trapani, che più concretamente, invece, dopo questa novità, da quanto dichiarato sembra non voler più concedere sconti a nessuno, men che meno alla Serie D ed alle “autorità competenti”.

Insomma se l’Angri oggi pomeriggio non si presenterà, sarà per il Trapani vittoria a tavolino 3-0 e passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia, considerando anche che la società salernitana era reduce da una analoga situazione, poiché era arrivata all’incontro di oggi senza aver dovuto disputare la precedente partita per il ritiro dal campionato del Lamezia Terme.

Se invece la federazione dovesse concedere il rinvio della partita, lo sapremo nelle prossime ore. Non sappiamo però quali potrebbero essere le reazioni del presidente Antonini che, sempre più si sta convincendo di quanto sia urgente uscire il prima possibile da questa categoria.

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk
Lo spettacolo si terrà in occasione della commemorazione della strage di Paolo Borsellino
Dei tre punti monitorati in provincia di Trapani, due risultano fuori dai limiti di legge
Tra queste, cinque cittadini tunisini che hanno violato il divieto di ingresso nel territorio nazionale italiano
Dieci imputati saranno giudicati con il rito abbreviato, gli altri otto con quello ordinario