Controlli dei Carabinieri: 2 persone arrestate e 3 denunciate tra Marsala e Petrosino

Sorpreso un uomo che rubava una bicicletta mentre un altro è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia

Aveva scavalcato il cancello di un’abitazione e, dopo aver forzato la porta del garage, si era impadronito di una bicicletta per bambini ma i suoi movimenti sono stati notati da una pattuglia dei Carabinieri di Petrosino che – una volta uscito e mentre era intento a caricarla in auto – lo hanno bloccato e arrestato in flagrante. A finire in manette per furto è stato un uomo di 45 anni. La bici è stata riconsegnata dai militari al padre della proprietaria, una bimba di 5 anni.

Sempre a Petrosino, in contrada Strasatti, un’altra pattuglia dei Carabinieri, nel notare alcuni fili della corrente allacciati grossolanamente, ha verificato che era stato manomesso un contatore e che l’uomo individuato quale responsabile – e per questo denunciato – sottraeva da anni energia elettrica abusivamente.

A Marsala,invece, i militari dell’Arma hanno arrestato un pregiudicato di 65 anni che deve scontare una condanna superiore a due anni per maltrattamenti nei confronti della moglie. Sempre i Carabinieri, nel corso dei posti di controllo effettuati in collaborazione con i colleghi della Compagnia di Intervento Operativo del XII Reggimento Sicilia e del Nucleo Carabinieri Cinofili di Palermo, hanno denunciato – nel quartiere popolare di contrada Amabilina – un ragazzo di 27 anni, da tempo segnalato dai cittadini del posto per numerose molestie e richieste di denaro. Il giovane è stato sorpreso nell’atto di infrangere la vetrata d’ingresso di un supermercato, per motivi non meglio precisati. Un 18enne, invece, è stato multato e denunciato perché sorpreso alla guida di un’auto senza avere conseguito la patente di guida.

Grazie al fiuto del pastore tedesco “Mike”, sempre ad Amabilina, i Carabinieri hanno trovato 50 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi, nascosta nel porticato di un palazzo, probabilmente destinata allo spaccio al dettaglio. Sono state avviate indagini per risalire al possessore.

Sull’isola di Pantelleria, infine, i Carabinieri hanno sanzionato con la chiusura provvisoria il titolare di un bar che, fuori dall’orario attualmente consentito dalle norme anti Covid, serviva snack e bibite a vari clienti.