Controlli al cantiere del Castello di Venere ad Erice, i Carabinieri denunciano imprenditore

Nel corso dell’ispezione sono state riscontrate diverse irregolarità

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trapani e della Stazione di Erice hanno denunciato un imprenditore edile di 63 anni, titolare della ditta che ha aperto un cantiere, finanziato con fondi dell’Unione Europea, per il restauro del Castello di Venere ad Erice.

Nel corso dell’ispezione è stata riscontrata l’assenza della messa a terra dell’impianto elettrico, delle protezioni delle aperture dei muri prospicenti il vuoto ed è stata anche comminata un’ammenda di oltre 2.000 euro.
Una ulteriore sanzione amministrativa di 1.800 euro è stata inflitta per la posizione lavorativa in nero, per un periodo precedente alla regolare assunzione, di un dipendente.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 15 giugno
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione