Contagi Covid nelle carceri, green pass obbligatorio per i colloqui con i detenuti

Dal prossimo 20 gennaio i familiari dovranno essere in possesso della certificazione

Dal prossimo 20 gennaio i familiari che entrano nelle carceri per colloqui con i detenuti dovranno essere in possesso del green pass rinforzato. A renderlo noto è la Segreteria regionale della Uilpa Polizia Penitenziaria che plaude alla decisione del governo nazionale.

“Era normale – si legge nella nota diffusa alla stampa – richiedere il green pass anche per i familiari che entrano al carcere per effettuare colloqui di presenza. L’azione di pressing della nostra organizzazione sindacale, insieme a quella del Dap, ha portato all’emanazione del decreto legge del 7 gennaio 2022 che estende la necessità di certificazione verde anche per chi deve effettuare colloqui visivi all’interno delle carceri per adulti e per minori”.

Secondo la Segreteria della Uilpa Polizia Penitenziaria Sicilia “si tratta del il step perché è giunto il momento di rendere obbligatoria la presentazione del green pass rinforzato per tutte le persone che varcano le porte di qualsiasi penitenziario italiano, per qualunque causa”.