Congedo di paternità, la provincia di Trapani tra quelle con la percentuale più bassa

Trapani è tra le province italiane dove i padri usufruiscono meno del congedo di paternità. Il dato emerge dall’elaborazione di Save The Children, in occasione della Festa del Papà, sulla base degli ultimi dati Inps.

Nell’intero territorio nazionale, nel 2013 era poco meno di un padre su cinque (pari al 19,26 per cento), cioè ne hanno usufruito 51.745 padri, mentre nel 2022 sono stati più di tre su cinque (pari al 64,02 per cento), cioè 172.797, con poche differenze a seconda che si tratti di genitori del primo (65,88 per cento), secondo o successivo figlio (62,08 per cento).

Sebbene l’incremento si registri in tutta Italia, chi ne usufruisce di più vive nelle province del Nord. Valori di fruizione inferiori al 30% si riscontrano, infatti, nelle province di Crotone (24 per cento), Trapani (27 per cento), Agrigento e Vibo Valentia che si attestano al 29 per cento, mentre superiori all’80 per cento si registrano nelle province di Bergamo e Lecco (81 per cento in entrambi i casi), Treviso (82 per cento), Vicenza (83 per cento) e Pordenone (85 per cento).
Ad utilizzare maggiormente il congedo sono gli uomini fra i 30 e i 39 anni (65,4 per cento) e fra i 40 e i 49 (65,6 per cento).

Alla sua introduzione, nel 2012, il congedo di paternità prevedeva un solo giorno obbligatorio e due facoltativi, mentre oggi garantisce 10 giorni obbligatori e uno facoltativo ai neopapà ed è fruibile tra i due mesi precedenti e i cinque successivi al parto.

Dall’analisi dei dati emerge che è più probabile che il padre usufruisca del congedo di paternità se lavora in aziende medio-grandi. Fra quelle con oltre 100 dipendenti, infatti, l’utilizzo è pari al 77%, fino ad arrivare al 45,2% nelle aziende con 15 dipendenti o meno.

Forti le disuguaglianze tra le diverse tipologie contrattuali: tra i lavoratori con un contratto a tempo indeterminato la percentuale sfiora il 70% (69,49%), tra quelli con contratto a tempo determinato scende al 35,95% e tra gli stagionali arriva al 19,72%.

Quando Turandot, senza musica e salsiccia… tifa Spagna [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest
La presidente di "Nessuno tocchi Caino" sottolinea anche la mancanza di poliziotti penitenziari in servizio
Grazie ad un finanziamento di circa 6milioni 900mila di euro di fondi del Pnrr
Primo appuntamento della rassegna letteraria giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice
La signora Marika ha scritto a "dillo a TrapaniSì"
Focus su libertà d’espressione ma anche su libertà dalla povertà e libertà dalla paura della guerra
Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest
Tre giovani di prospettiva che vanno ad arricchire la rosa a disposizione di Torrisi
A inaugurare la nuova edizione è stata la cantante Simona Trentacoste

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione