Chiesta condanna a 7 anni e 4 mesi per l’ex senatore Antonio D’Alì

L'ex politico trapanese accusato di concorso esterno in associazione mafiosa

Chiesta condanna a 7 anni e quattro mesi per l’ex senatore di FI Antonio D’Alì, attualmente sotto processo per concorso esterno in associazione mafiosa davanti alla Corte d’Appello di Palermo.

Lo riporta un lancio dell’AGI in riferimento alla richiesta avanzata dalla sostituta procuratrice generale Rita Fulantelli al termine di una requisitoria durata due ore, durante la quale ha ricostruito gli episodi contestati all’ex politico trapanese.

Il processo, sin dal primo grado di giudizio, iniziato nel 2011, si svolge con il rito abbreviato che comporta la riduzione di un terzo della pena.

“Con il suo operato ha consapevolmente e fattivamente contribuito al sostegno e al rafforzamento di Cosa Nostra – ha detto la pg durante il suo intervento davanti ai giudici – mettendo a disposizione le proprie risorse economiche e successivamente il proprio ruolo istituzionale di senatore della Repubblica e di sottosegretario di Stato”.

Il processo attualmente in corso è quello di Appello bis, dopo l’annullamento della Cassazione del precedente giudizio di assoluzione e prescrizione per i fatti precedenti al 1994.

Nel corso dell’udienza, presieduta dal giudice Antonio Napoli, hanno concluso anche le parti civili costituite: il Comune di Castellammare del Golfo, l’associazione antiracket e antiusura alcamese, l’associazione antiracket e antiusura di Castellammare del Golfo, il Centro studi “Pio La Torre”, l’associazione antimafia e antiracket la Verità Vive onlus, l’associazione Libera e l’associazione antirackt “Io non Pago”. L’udienza è stata rinviata al prossimo 5 luglio per le conclusioni dei legali di D’Alì.

Qualche settimana fa la Corte di Cassazione aveva confermato la revoca della misura di prevenzione dell’obbligo di dimora a Trapani che era stato imposto all’ex senatore su richiesta della Dda di Palermo e poi annullata lo scorso anno dalla Corte d’Appello siciliana.

Prosegue a Paceco, nella Villa Comunale la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Nell'anniversario della strage mafiosa di via d’Amelio
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk
Lo spettacolo si terrà in occasione della commemorazione della strage di Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Dei tre punti monitorati in provincia di Trapani, due risultano fuori dai limiti di legge
Tra queste, cinque cittadini tunisini che hanno violato il divieto di ingresso nel territorio nazionale italiano
Dieci imputati saranno giudicati con il rito abbreviato, gli altri otto con quello ordinario
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice