venerdì, Febbraio 3, 2023

Catania-Trapani: che peccato

Per larghi tratti il Catania hanno avuto paura di non farcela e poi hanno anche temuto di essere raggiunti sul 2-2, in una gara molto equilibrata, su qualche nostro colpo di coda, che purtroppo non c’è stato

Beh, diciamo che ieri la vittoria (2-1) al Catania gliel’ha regalata il Trapani. Gli etnei non ci avevano capito nulla nel primo tempo e non riuscivano a tirare in porta, malgrado il loro offensivo 4-3-3, irretiti da un Trapani che Monticciolo schierava a sorpresa con un sistema di gioco inedito.

Tutti si aspettavano il nostro consueto 3-5-2 ed invece i granata, pur confermando gli stessi uomini della gara di domenica scorsa contro la Vibonese, si schieravano in campo con un efficace 4-3-1-2. Difesa a quattro, da destra a sinistra con Carboni, De Pace, Gonzalez e Romano. Centrocampo a tre con, da destra a sinistra, Pipitone, Marigosu e Kosovan. Cangemi in posizione di trequartista, alle spalle dei due attaccanti, Musso e Mascari.

Risultato? Il Catania non riusciva a fare breccia nella nostra area di rigore e noi li ad impensierirlo con veloci contropiede, sulle tante palle riconquistate nella nostra trequarti difensiva. E proprio su una di queste incursioni in contropiede di Pipitone, involatosi sulla fascia destra dopo avere conquistato palla con un tackle su di un avversario, è nato il rigore su Marigosu, che intelligentemente aveva seguito l’azione del compagno, inserendosi da dietro in area avversaria a dettare il passaggio: rigore netto, trasformato da Kosovan.

Primo tempo decisamente di marca granata, a parte il goal non goal dei padroni di casa, che a dire la verità a me è sembrato valido. Poi però nel secondo tempo si è spenta la luce. Abbiamo letteralmente dormito nei primi 8 minuti di gioco, subendo due reti evitabilissime, scaturite da nostre disattenzioni in fase difensiva. Non da particolari meriti del Catania.

Insomma, siamo entrati in campo senza più essere quelli del primo tempo a livello agonistico e nervoso. Emblematico il primo goal del Catania. La mezzala sinistra Palermo parte dritto da fuori area verso il secondo palo. Pipitone si limita a guardarlo, se lo fa scappare e se lo perde. E quando Carboni va a chiudere la diagonale difensiva proprio sul secondo palo, è ormai troppo tardi. Palermo insacca indisturbato o quasi.

Simile la situazione in cui subiamo il raddoppio; siamo messi malissimo in area e difatti lasciamo l’altra mezzala rossoazzurra, Rizzo, liberissima di tirare in porta, anche in questo caso indisturbata.

Poi per tutta la rimanente parte della ripresa non combineremo granché: niente più contropiede anzi, è il Catania che ne confezionerà due o tre pericolosi e ci spegniamo letteralmente, limitandoci ad un tiro dal limite di Catania, entrato al posto di Cangemi, non fortissimo e comunque respinto da un difensore avversario. Peccato, perché il Catania non ci ha mai messi veramente sotto durante l’incontro.

Ha solo approfittato delle nostre amnesie a livello mentale e del nostro calo agonistico durato tutta la ripresa.
Alcuni calciatori, vedi Kosovan, nella ripresa sono praticamente spariti dal campo, mentre alle nostre due punte non è mai arrivato un pallone giocabile. Un 6 e mezzo di stima però alla squadra granata lo voglio dare comunque, perché al cospetto della capolista non ha sfigurato.

E per larghi tratti loro hanno avuto paura di non farcela a riprenderci e poi hanno anche temuto di essere raggiunti sul 2-2, in una gara molto equilibrata, su qualche nostro colpo di coda, che purtroppo non c’è stato.
In fondo, oggi può andar bene anche così…

Trapani, stop ai “furbetti del suolo pubblico” [AUDIO]

Una task force formata da funzionari del Settore Suap e agenti della Polizia municipale sta effettuando sopralluoghi e già sono state elevate alcune sanzioni

Calcio, Trapani: riscattata l’opaca prestazione di domenica scorsa

Una vittoria importante per il morale della squadra e per la sicurezza nei suoi mezzi
Sarà gestito dalla Clomy Club - società dilettantistica a responsabilità limitata - per la durata di sette anni
Gli giovane denunciato dai Carabinieri avrebbe indotto un 66enne di Valderice ad effettuare bonifici, per un importo totale di quasi 2 mila euro, su una carta postepay
L'equipaggio ha svolto complessivamente 305 ore di pattugliamento nelle acque greche intorno a Samos nell’ambito dell’operazione “J.O. Poseidon 2022” sotto l’egida dell’Agenzia europea Frontex
Oltre duecento interventi previsti nelle prossime settimane
Madre degli editori e del direttore di TrapaniSì.it, fondò l'azienda editoriale con il marito Orazio Conforti

Sabato 3 e domenica 4 dicembre il Day Zero di Etna Comics 2023

Appuntamento al centro commerciale Porte di Catania dalle 10 alle 20

Bonus gas e luce 2023, cosa cambia

Con la legge di Bilancio 2023 arrivano novità anche sul bonus bollette per le spese di luce e di gas
Sono 373 gli attuali positivi al Covid accertati tra i residenti nella provincia di Trapani. I ricoverati in ospedale sono 41
La raccolta è quindi ripartita oggi pomeriggio, secondo il calendario prestabilito
Tra i denunciati dai Carabinieri, un ventisettenne trovato con un coltello a serramanico e dosi di marijuana e hashish
Consegnato al LCC un dossier realizzato dalla Consulta Provinciale degli Studenti sulle criticità presenti nelle scuole superiori di Trapani e provincia
Gli interventi di aiuto sono finalizzati a compensare la differenza tra il costo energetico 2022 e il costo energetico 2021 fino ad un massimo di 20 mila euro per ciascuna impresa e minimo 500 euro
Anche aTrapani e provincia nuova riorganizzazione territoriale della Cisl che valorizza il territorio, la presenza e il dialogo del sindacato con le realtà locali

Pollo all’arancia: la ricetta

Una nuova ricetta su Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Dottore, nuovo anno, nuovi propositi, ma perché procrastino?

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Quei giorni in radio… [parte prima]

Negli anni Settanta e Ottanta la radio ha avuto un ruolo decisivo nella diffusione della musica e nell'intrattenimento

“Silenzio, esce la Corte”

La condanna definitiva: l’era di D’Alì è finita. Il silenzio di Trapani
Agente di commercio noto per aver rappresentato alcune delle aziende italiane più eleganti e di alta qualità nel settore dell'abbigliamento
Sono stati ricevuti dal questore Salvatore La Rosa i 12 poliziotti assegnati alla Questura di Trapani dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza nel mese di gennaio scorso
A gennaio, dall'aeroporto di Trapani sono transitati 43.293 passeggeri pari al +56% rispetto allo stesso mese del 2022
Tra le attività previste c'è anche il rafforzamento della collaborazione tra le ASP e l'Ufficio scolastico regionale per organizzare incontri tra esperti del settore e studenti di tutte le province della Sicilia
Ancora per tutto il mese di febbraio sarà possibile, per i contribuenti siciliani, pagare gli arretrati del bollo auto senza sanzioni e interessi.
Si voterà con il proporzionale solo nel capoluogo, in tutti gli altri con il sistema maggioritario: Buseto Palizzolo, Castellammare del Golfo, Custonaci, Paceco, Pantelleria, Partanna, Poggioreale, San Vito Lo Capo, Santa Ninfa, Valderice e Vita

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Stanchezza cronica e spossatezza infinita? Consigli e rimedi

Torna "Punto Salute News", il blog del dottor Andrea Re