Castelvetrano, sequestrati beni per 1 milione di euro a ex consigliere comunale [VIDEO]

Il provvedimento è stato emesso dalla Sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Trapani

Eseguito dai Carabinieri del R.O.S. e del Comando Provinciale di Trapani il provvedimento di sequestro di beni del valore di circa 1 milione di euro, emesso dalla Sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Trapani, su proposta della Procura Distrettuale di Palermo, nei confronti di Calogero Giambalvo, della moglie Ninfa Vincenzini e del prestanome Roberto Siragusa.

Già consigliere comunale di Castelvetrano, Giambalvo era rimasto implicato nel processo “Eden” II, insieme ad altri, per la partecipazione a Cosa nostra e, sia in primo sia in secondo grado, era stato poi assolto dagli addebiti contestati. Imputato innanzi al Tribunale di Marsala nel processo scaturito dall’operazione “Anno Zero” per una tentata estorsione aggravata dall’aver commesso il fatto per agevolare le attività dell’organizzazione mafiosa – è stato condannato dal Tribunale di Trapani nel settembre 2020 per lo stesso delitto.

Il suo nome è emerso anche nell’ambito dell’indagine “Scrigno” sui rapporti tra mafia e politica, per il particolare attivismo nel corso delle elezioni politiche del febbraio 2013. In questo contesto, si inseriscono le dichiarazioni del defunto collaboratore di giustizia Lorenzo Cimarosa, legato da rapporti di parentela con il boss latitante Matteo Messina Denaro, che lo ha indicato come incaricato di tenere i rapporti tra le famiglie mafiose di Castelvetrano e Castellammare del Golfo.

Il provvedimento di sequestro dei beni si fonda sulle risultanza dell’indagine “EDEN” II del ROS che hanno documentato varie attività illecite del mandamento mafioso di Castelvetrano, accertando il ruolo di vertice al tempo assunto da Francesco Guttadauro dopo gli arresti di Salvatore Messina Denaro e Giovanni Filardo. Guttadauro, ricevuta l’autorizzazione del boss latitante, aveva avviato la riorganizzazione della struttura criminale, attraverso nuove affiliazioni e l’esercizio di un pervasivo e rigido controllo del territorio attuato con metodi violenti e intimidatori.

I beni sequestrati, localizzati a Castelvetrano, sono costituiti da un’azienda, un’abitazione, un capannone industriale, tre autovetture, numerosi rapporti bancari e una polizza assicurativa. GUARDA IL VIDEO

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione