Caso migrante in strada a Trapani, si profila denuncia per minaccia a pubblico ufficiale

A seguito dell'intervento, ieri sera, sul posto di una volante della Polizia

Si profila una denuncia della Polizia per minaccia a pubblico ufficiale, come previsto dall’articolo 336 del codice penale, la 27enne migrante di origine nigeriana che, da settimane, ha trovato riparo sotto il porticato di un palazzo in via Osorio a Trapani.

Una pattuglia della Squadra Volante della Questura è intervenuta ieri sera sul posto su richiesta di cittadini intimoriti da – hanno riferito – atteggiamenti aggressivi della giovane. È giunta anche un’ambulanza del 118 per condurla al Pronto Soccorso dell’ospedale “Sant’Antonio Abate” di Trapani, come già accaduto più volte nelle ultime settimane.

La donna, però, era particolarmente agitata e, dopo essersi rifiutata di collaborare con i sanitari – come è suo diritto fare in assenza di una dichiarazione di incapacità e di un provvedimento coercitivo disposto dal magistrato a tutela della sua salute – avrebbe rivolto epressioni improprie nei confronti dei poliziotti che hanno, comunque, deciso di accompagnarla, con l’auto di servizio, presso il nosocomio. La donna è stata visitata dai sanitari e, dopo qualche tempo, ha potuto fare nuovamente ritorno a “casa”, sotto il porticato.

L’episodio mostra, se ve ne fosse ancora bisogno, la necessità di un approccio non emergenziale – basato su segnalazioni alle quali il “sistema” non fa che rispondere sempre nello stesso modo – ma coordinato e pensato per risolvere il disagio della giovane. Senza dimenticare quello che vivono i residenti delle immediate vicinanze che, oltre alla solidarietà dimostrata, cominciano ad essere preoccupati per la propria incolumità fisica.

Ci permettiamo di sottolineare che non sarebbe certo una eventuale “collezione” di denunce a carico della 27enne a risolvere la situazione. Forse potrebbe solo toglierla da sotto gli occhi di tutti, come si fa spazzando la polvere sotto il tappeto. Ci accontentiamo di questo?

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica