Caso Denise, Miceli (Pd): “Troppe anomalie, si faccia inchiesta parlamentare”

Secondo il parlamentare siciliano "ci sono tante cose che portano a dire che ancora una verità è possibile"

“È inammissibile che una bambina di 4 anni sparisca nel nulla e che per 17 anni non ci sia uno Stato pronto a ricostruire la verità “. Lo ha detto il deputato del Pd Carmelo Miceli, al termine della presentazione alla Camera, insieme ad Alessia Morani, di una proposta di inchiesta parlamentare sul caso della scomparsa di Denise dalla sua abitazione di Mazara del Vallo il primo settembre 2004.

“Noi, come parlamentari – ha detto Miceli – proviamo a fare il nostro dovere e proviamo a rivedere tutto ciò che è stato fatto dall’autorità giudiziaria. Provare a comprendere, per esempio, come sia stato possibile che non ci sia stato un coordinamento di indagini tra diversi uffici di polizia giudiziaria o come sia stato possibile che, alla data di apertura del processo, si fossero sostituiti e succeduti ben undici pubblici ministeri senza che il procuratore capo avvertisse la necessità di mantenere il primo pubblico ministero”.

Secondo il parlamentare del Pd “ci sono tante cose che portano a dire che ancora una verità è possibile. Auguriamo alla magistratura di continuare a fare il suo corso. Abbiamo appreso dell’esistenza di un’indagine dell’autorità giudiziaria e noi, parallelamente e compatibilmente con le funzioni ispettive che sono proprie del potere legislativo, faremo le nostre verifiche e poi concluderemo con delle valutazione che rimetteremo alla stessa magistratura e al Consiglio superiore della magistratura”.

Carmelo Miceli ha sottolineato poi come “sono stati gli stessi pubblici ministeri che si sono occupati del caso ad aver parlato di depistaggi, detto che le indagini sono state condotte molto male e ad aver segnalato anomalie oggettive e macroscopiche come l’esecuzione di un sopralluogo in una casa nelle prime 24 ore di una delle principali indiziate che però è stata eseguita in un’altra abitazione, cosa più unica che rara”.

“La vicenda di Denise Pipitone ha colpito tutti gli italiani e in
particolare i siciliani – ha concluso Miceli – Da siciliano so cosa significa essere bambino lì e quell’episodio ha stravolto la vita della Sicilia e continua a portare le famiglie a non potersi permettere neanche per un secondo la possibilità di allontanare lo sguardo dai propri figli. Tutto questo porta a dire che Denise non è solo la figlia di Piero Pulizzi e Piera Maggio, ma di tutti e tutti pretendiamo giustizia per Denise”.

Prosegue a Paceco, nella Villa Comunale la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Nell'anniversario della strage mafiosa di via d’Amelio
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk
Lo spettacolo si terrà in occasione della commemorazione della strage di Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Dei tre punti monitorati in provincia di Trapani, due risultano fuori dai limiti di legge
Tra queste, cinque cittadini tunisini che hanno violato il divieto di ingresso nel territorio nazionale italiano
Dieci imputati saranno giudicati con il rito abbreviato, gli altri otto con quello ordinario
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice