Caso Denise, Anna Corona nelle intercettazioni: “Sono stata io con Giuseppe”

Parole pronunciate nel maggio rcorso parlando con la figlia minore

“Lo vuoi sapere cu fu tanno? Io cu Giuseppe” (Vuoi sapere chi è stato quella volta? Io con Giuseppe). Questa è la frase pronunciata da Anna Corona, intercettata dai Carabinieri di Trapani nel maggio scorso nell’ambito delle indagini, riaperte dalla Procura di Marsala, sul sequestro di Denise Pipitone avvenuto a Mazara del Vallo nel 2004, parlando con la figlia Alice di quella giornata. La ragazza dice alla madre che, sempre quel giorno,;non andarono al mercato.

La donna – secondo quanto riporta ANSA – avrebbe pronunciato queste parole abbassando la voce. Per le parti civili è possibile che si riferisse al sequestro della bimba e, in ogni caso, le parole della figlia sarebbero l’ulteriore conferma che nella ricostruzione dei loro movimenti del giorno del rapimento ci sono state delle falsità. Resta da capire chi sia il Giuseppe di cui parla la donna.

Su questa intercettazione, ma anche su altre, punta l’opposizione delle parti civili (Piera Maggio e Piero Pulizzi, genitori di Denise, rispettivamente rappresentati dagli avvocati Giacomo Frazzitta e Piero Marino) alla richiesta di archiviazione dell’inchiesta avanzata dalla Procura di Marsala. Le indagini riguardano oltre alla 58enne Anna Corona, ex moglie del padre naturale di Denise e madre di Jessica Pulizzi, processata per sequestro di minore e assolta in tutti i gradi di giudizio, anche altre tre persone: il 53enne mazarese Giuseppe Della Chiave e i coniugi romani Antonella Allegrini e Paolo Erba. Gli ultimi due indagati solo per false dichiarazioni al pm.

In un altro passaggio delle intercettazioni – come pubblica Il Sicilia.it – Anna Corona, parlando sempre con la figlia Alice e facendo riferimento a Gaspare Ghaleb, ex fidanzato di Jessica, dice: “Tua sorella cazzate ne ha fatte assai…anche con Gaspare…che se ci viene in testa di dire…vedi come…». A queste ultime parole, secondo il consulente della parte civile Pietro Indorato, sarebbe seguita la parola «incasina».

In un’altra intercettazione, invece, Anna Corona parla con sua madre, Antonietta Lo Cicero che alla figlia dice: «Puru iddru a pigghiao», riferendosi a Ghaleb. Ci sarebbe anche quanto riferito da una testimone agli investigatori secondo la quale Corona le avrebbe detto: “A picciriddra morse” (la bambina è morta), aggiungendo: “A Piera le si deve bruciare il cuore”. Nessun commento da parte del legale della donna, Gioacchino Sbacchi, che si è limitato a dichiarare:«Se avremo qualcosa da dire,lo diremo in Tribunale».

L’opposizione alla richiesta di archiviazione, su cui il gip di Marsala sarà chiamato a decidere il prossimo 23 novembre, è stata formulata soltanto per ciò che riguarda Anna Corona.

Emergenza idrica in Sicilia, Bica: “Dobbiamo coordinare gli sforzi” [AUDIO]

"Ripristinare pozzi nel Trapanese potrebbe aumentare la portata idrica fino a 150 litri al secondo"
È stato trovato in possesso di circa 50 grammi di marijuana
"Confronto con i gruppi politici sulla seconda metà del mandato”
Il tecnico granata ha evidenziato come sia necessario restare concentrati sugli altri obiettivi
A fare gli onori di casa, il comandante di Reggimento, colonnello Michelangelo Genchi
Il deputato regionale trapanese esorta il centrodestra al governo regionale alla revisione dei quattro milioni in più rispetto al 2023 destinati alle scuole paritarie
Destinati dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali alla Sicilia per il Piano di attuazione locale
"Obiettivo prioritario quello di arrestare l'esodo dei giovani siciliani verso il Settentrione"
Per individuare le cause degli sversamenti a mare nella zona Baia dei Mulini

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Effettuati 76 servizi straordinari tra centro storico di Trapani e aree ritenute “a rischio” di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Salemi
La refurtiva, per un valore di circa 5mila euro, è stata restituita
Pubblicato l'Avviso di "Project Financing" per l'ampliamento del 19° Padiglione
Negli ospedali di Castelvetrano, Marsala e Trapani saranno allestiti punti informativi
Tre giornate, da oggi a domenica 14 aprile, per gli amanti del giardinaggio e del Verde