mercoledì, Febbraio 28, 2024

Carenza medici ospedali e Pronto Soccorso, le contromisure dell’Asp di Trapani

Già in servizio 5 medici provenienti dall'Argentina

Cominciano a dare i loro positivi effetti le attività messe in campo negli ultimi mesi dall’Asp di Trapani per far fronte alla grave carenza di personale medico nei Pronto Soccorso e negli ospedali della provincia di Trapani.

Lo ha reso noto, in un incontro con la stampa avvenuto stamattina, il commissario straordinario Vincenzo Spera. Alla conferenza stampa erano presenti anche la direttrice sanitaria Maria Grazia Furnari, il direttore del dipartimento Emergenza Urgenza, Giuseppe Parrino, il direttore del dipartimento Medicina, Salvatore Martino, e due dei medici stranieri già assunti ed entrati in servizio negli ospedali del territorio.

Si tratta, in particolare, di cinque specialisti provenienti dall’Argentina: quattro sono ortopedici – e in tal modo si è riusciti a scongiurare la chiusura del reparto dell’ospedale di Castelvetrano – e uno lavora al Pronto Soccorso dell’ospedale di Mazara del Vallo.
“Sono in corso – ha spiegato il commissario straordinario – ulteriori contatti con l’Argentina per arrivare ad altre assunzioni sulla base di un avviso che riguarda 40 medici di Pronto Soccorso, 12 medici di Medicina interna e 10 psichiatri. In tal modo – ha proseguito Spera – si potrà evitare che, come avviene attualmente, specialisti di altri reparti debbano prestare servizio presso l’emergenza/urgenza per sopperire alla gravissima carenza di medici”.
“Basti pensare – ha riferito il dottore Parrino – che sugli 85 sanitari previsti dalla pianta organica, attualmente prestano servizio nei Pronto Soccorso del Trapanese solo 25 medici”.

Si sta lavorando anche per assumere medici non specializzati da inserire in servizio presso le Guardie mediche, sia ordinarie sia turistiche. “Abbiamo anche contattato, uno per uno – ha sottolineato Spera – i medici appena abilitati nel Trapanese ma nessuno ha dato disponibilità. Confidiamo, quindi, di sopperire alle mancanze con medici provenienti da altre parti del territorio italiano, dall’Europa e dal resto del mondo. Non stiamo lesinando alcun tentativo utile per colmare le carenze nell’organico, allo scopo di evitare l’attuale sovraccarico del personale sanitario in servizio e garantire la migliore assistenza sanitaria possibile ai cittadini”.

L’Asp sta anche lavorando per abbattere le liste d’attesa: un esempio è già la rimodulazione dei servizi di Radiologia, aperti in tutti i pomeriggi, e dei laboratori di analisi ospedalieri aperti fin dalle sette del mattino per l’accesso diretto del pubblico. L’argomento delle liste d’attesa ha anticipato il commissario straordinario dell’Asp, sarà oggetto di un-apposita conferenza stampa nelle prossime settimane.

Si è parlato brevemente anche del completamento del padiglione Covid di Marsala il cui primo stralcio è stato completato ed è in attesa di collaudo mentre per il secondo stralcio Spera ha detto che si attende il finanziamento da parte della Regione.

Interlocuzioni sono in corso a Trapani, con la Curia vescovile, per l’acquisizione da parte dell’Asp di una parte dell’immobile attualmente sede del Seminario vescovile e dove potrebbero essere ospitati servizi ora erogati presso l’ospedale “Sant’Antonio Abate” e anche una mensa aziendale.

Come detto, erano presenti all’incontro anche due medici argentini già in servizio negli ospedali del Trapanese si tratta di due ortopedici, entrambi con origini siciliane: Pedro Abate, 41 anni, si è trasferito a Castelvetrano insieme alla propria famiglia da Santa Fe mentre Mariano Mallia, proveniente dalla città di Rosario, lavora al “Paolo Borsellino” di Marsala.
Entrambi si sono detti entusiasti di vivere questa esperienza che, oltre a essere una opportunità professionale, comporta anche uno scambio con i colleghi già in servizio e, anche da parte del dottore Salvatore Martino sono state espresse parole di apprezzamento nei confronti dei due nuovi acquisti della Sanità trapanese.

Baroni Birra vince il premio “Birrificio Artigianale d’Italia” [AUDIO]

La Baroni Birra di Dattilo vince il Sicily ed Italy Food Awards. Ne parliamo con Luigi Di Via
L'iniziativa è organizzata insieme con Opificio Territoriale
Arriva l'ok anche per il Documento Unico di Programmazione 2024/2026
L'iniziativa è organizzata insieme al Banco Alimentare della Sicilia Occidentale - Palermo
La bellezza della fede per una spiritualità che sa vedere
La squadra emiliana ha la seconda miglior difesa in campionato con soltanto 22 reti subite
Quattro pregiudicati trapanesi sono stati sorpresi alla guida dei rispettivi veicoli senza patente

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Venerdì una doppia seduta d'allenamento e la conferenza prepartita
Oipa Partanna: «Mancano vaccini, vermifughi e antiparassitari, poche le sterilizzazioni»
Il presidente della Regione Schifani: «Soddisfatti per obiettivo raggiunto»
Lo slargo di via XXX Gennaio vicino ai palazzi della Prefettura, della Questura, del Tribunale e del Comune