Carcere di Trapani, poliziotto penitenziario sventa tentativo di suicidio di un detenuto

Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio nel reparto "Adriatico"

Deve la vita all’intervento di un assistente capo della polizia penitenziaria il detenuto 33enne di origine magrebina che, ieri pomeriggio, ha tentato di togliersi la vita impiccandosi in una delle celle del Reparto “Adriatico” della Casa Circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani

A darne notizia è Gioacchino Veneziano, Segretario della UILPA Polizia Penitenziaria: “Grazie alla competenza dell’operatore di Polizia Penitenzieria addetto alla vigilanza del piano detentivo – commenta il sindacalista – si è evitato il peggio”. L’assistente capo coordinatore ha tolto il cappio dal collo all’uomo che era già privo di sensi prestando il primo soccorso.

Scattato l’allarme sono sopraggiunti altri poliziotti e i sanitari in servizio nel carcere trapanese. Il detenuto è stato dichiarato fuori pericolo e non è stato necessario trasferirlo in ospedale.
Il 45enne poliziotto penitenziario che è intervenuto ha alle spalle oltre vent’anni di servizio, di cui dieci ​nei reparti detentivi del carcere di Trapani.

“Non possiamo che complimentarci con il poliziotto del Pietro Cerulli di Trapani – prosegue Veneziano – che, senza ombra di smentita, ha messo in campo non comuni doti di coraggio, freddezza e capacità d’intervento, confermando la grande professionalità della Polizia Penitenziaria del carcere trapanese che, pur con gravi lacune di organico, con la mancanza di un Direttore in pianta stabile, del Comandante del Nucleo Operativo del Servizio Traduzioni e Piantonamenti in servizio effettivo, riesce a garantire l’esecuzione del proprio mandato”.

Plauso al poliziotto e ai suoi colleghi è stato espresso dal capo del Dap Dino Petralia, che ha lo ha raggiunto telefonicamente, e anche da Pino Apprendi, presidente di Antigone Sicilia, che nei giorni scorsi, insieme ad altri due rappresent­anti dell’Osservator­io carceri dell’associazione a alla deputata Rosalba Cimino del Mo­vimento 5 Stelle, ha­nno visitato le​ ca­rceri​ di Caltaniss­etta, Sciacca e Trap­ani.
La delegazione ha segnalato, fra le criticità riscontrate, il maggiore disagio patito dai detenuti stranieri, spesso senza la famiglia vicino, che sperimentano serie diffi­coltà: dalla ma­ncanza dei colloqui all’impossibi­lità di comunicare i propri problemi per l’assenza dei medi­atori culturali in grado di comprendere la loro lingua e le loro necessità e farsene portavoce.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
Lunedì 17 giugno al Baglio Elena con esperti, politici e tecnici
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano
Sindaci e Rete Territoriale per l'inclusione sociale hanno approvato le programmazioni delle quote assegnate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
I poeti, provenienti da tutta la provincia di Trapani, declameranno le loro opere