Camporeale è irraggiungibile, fango e detriti sulle strade d’accesso al paese [AUDIO]

Ne parliamo con il vice presidente e Segretario dell'Associazione Eccellenze a Camporeale, Bori Saporito

Un paese fisicamente isolato, nel 2021, è ancora possibile? Questo è il disagio che gli abitanti di Camporeale stanno vivendo in questi giorni. Il sistema degli accessi al paese, risulta molto fragile nel suo insieme. Una fragilità dettata da strade antiche e con poca manutenzione.
Ai microfoni di TrapaniSì.it il vice presidente e Segretario dell’Associazione Eccellenze a Camporeale, Bori Saporito ha raccontato i disagi vissuti dai Camporealesi. Per ascoltare schiaccia PLAY:

Le porzioni di terreno che lambiscono l’arteria stradale ai lati, spesso, dopo le piogge neppure troppo forti, ricoprono tutta la strada di detriti e impediscono il passaggio delle vetture, del trasporto pubblico, delle merci e in alcuni casi anche dei mezzi di soccorso.
“Chiediamo solo una maggiore attenzione da parte delle istituzioni a tutti i livelli. Sapete è davvero frustrante per un Camporealese, non poter compiere atti di vita quotidiani o magari accedere a cure mediche sol perché non puoi “né entrare, né uscire” dal tuo paese – dichiara Bori Saporito, Vice Presidente e Segretario dell’Associazione Eccellenze a Camporeale -. È davvero frustrante per i nostri figli dover anticipare la partenza, con i mezzi pubblici, per andare a scuola, sol perché l’autobus ha difficoltà a muoversi nelle strade provinciali. È davvero frustrante per le attività artigianali, non poter ricevere materie prime e non poter installare i propri prodotti, sol perché i mezzi pesanti non riescono a dimenarsi tra i fanghi”.
È davvero frustrante per gli agricoltori, fare giri immensi e utilizzare strade alternative,
altrettanto pericolose, per poter portare i prodotti agricoli nelle proprie aziende. È davvero frustrante non poter ricevere i “turisti del cibo”, sol perché buche e fango rendono la strada una vera e propria palude. Finita la stagione delle piogge che cancella strade e devia corsi d’acqua, però, rimangono le buche: enormi “crateri” che sostituiscono in toto, come disagio, il fango già precedentemente descritto.
Con un sistema lineare ma allo stesso tempo articolato, le strade e gli accessi di Camporeale sviluppano un impianto su cinque diverse direttrici. Importante crocevie tra le Provincie di Palermo, Trapani e Agrigento, l’impianto infrastrutturale nasce dalle antiche Regie Trazzere pre unitarie e si sviluppa poi con le attuali Strade Provinciali:
la Strada Provinciale 20, attraversa tutto il territorio e il centro urbano Camporealese e si
muove lungo due direttrici; il lato ovest collega Camporeale alla limitrofa San Giuseppe Jato, il lato est di dirige verso la Valle del Belìce; la Strada Provinciale 106 da Camporeale, attraversando i due nuclei urbani della Camporeale vecchia e Camporeale nuova, si dirige verso Contrada Montagnola dove si aggancia alla Strada Statale 624, definita anche Palermo – Sciacca; la Strada Provinciale 46 si muove verso Contrada Gallitello, dove si aggancia all’Autostrada A29, Palermo – Mazara del Vallo; la Strada Provinciale 18, collega Camporeale con Alcamo e durante il tragitto intercetta anche la Provinciale 30 che si muove verso il vicino Borgo di Grisì.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
A disposizione 1.377.800 euro per aumentare la dotazione idrica totale di 150 litri al secondo
Ancora grandi soddisfazioni per le atlete della Venus ASD allenate da Ida Bruno che grazie alle qualificazioni ottenute ai Campionati Regionali, hanno disputato nel weekend 31 maggio – 2 giugno la fase nazionale di Coppa Italia e il Campionato Italiano di serie B e C della FederTwirling a Montegrotto...
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola