Campobello di Mazara, quattro giovani arrestati dai Carabinieri per violenza sessuale di gruppo [VIDEO]

Avrebbero abusato di una 18enne durante una festa in un'abitazione

Quattro giovani – di età compresa tra i 20 e i 24 anni – sono stati arrestati dai Carabinieri a Campobello di Mazara, in esecuzione del provvedimento emesso dal gip del Tribunale di Marsala, per violenza sessuale di gruppo aggravata. Per due di loro è stata disposta la custodia cautelare in carcere e per gli altri due gli arresti domiciliari.

I provvedimenti restrittivi scaturiscono dalle attività investigative – condotte dai militari della Sezione Operativa del NORM di Mazara del Vallo e della Stazione di Campobello di Mazara – che hanno consentito di far luce su una vicenda di violenza sessuale ai danni di una ragazza durante una festa privata organizzata dai suoi stessi “aguzzini”.

Tutto è cominciato lo scorso 8 febbraio quando la giovane, una studentessa di 18 anni, ha deciso di rompere il silenzio rivolgendosi ai Carabinieri a cui ha raccontato che, pochi giorni prima, era stata invitata ad una festa in un’abitazione estiva a Tre Fontane, frazione di Campobello di Mazara.

Rassicurata dalla presenza di due suoi amici di vecchia data – oggi agli arresti domiciliari – e ingannata dagli altri due – finiti in carcere – poiché convinta che ci sarebbero state altre ragazze, ha accettato di partecipare a quella che sarebbe dovuta essere una conviviale tra amici.

Tra musica e consumo di alcol, la giovane si era appartata, per rapporto sessuale consensuale con uno dei ragazzi in una stanza al piano superiore dell’abitazione ma, poco dopo, il giovane aveva invitato gli altri amici a partecipare nonostante il ripetuto diniego della giovane.

I quattro avevano così approfittato della sua inferiorità fisica e neppure le grida di aiuto della giovane li hanno fatti desistere tanto da provocare sul corpo della ragazza lividi e contusioni dovuti ai suoi tentativi di sottrarsi alle violenze che sono proseguite tra le risate compiaciute di tutti i presenti.

Le indagini subito avviate dai militari dell’Arma, coordinati dalla Procura di Marsala, attraverso l’attivazione di intercettazioni telefoniche e ambientali, la raccolta di sommarie informazioni a caldo delle persone variamente coinvolte nella vicenda e il sequestro degli smartphone degli indagati, hanno permesso di raccogliere molteplici elementi di prova nei confronti dei quattro giovani arrestati.

Per consentire la prosecuzione delle attività investigative, il gip del Tribunale di Marsala, condividendo quanto sostenuto dall’accusa, ha adottato misure cautelari che tengono conto delle diverse condotte degli indagati evidenziando il pericolo di inquinamento probatorio e l’alta probabilità di reiterazione del reato in considerazione della presunta pericolosità sociale e dalla personalità dei giovani accusati emerse durante la fase preliminare d’indagine.

Al termine delle formalità di rito per i giovani che materialmente hanno abusato della giovane si sono aperte le porte del carcere di Trapani mentre gli altri due sono stati posti agli arresti domiciliari. GUARDA VIDEO

A Nino Barone il Premio letterario nazionale “Maria Fuxa – Città di Alia” [AUDIO]

Nel podcast dell'intervista potrete ascoltare anche "mi chiamanu pueta"
Sono indagate per associazione mafiosa, corruzione, turbativa d’asta, trasferimento fraudolento di valori, ricettazione e autoriciclaggio
Sono due i progetti, uno da 5,5 milioni di euro e l'altro da 8,5 milioni, già presentati dall'Amministrazione comunale nel 2023
La città è nella rosa delle dieci selezionate per celebrare le eccellenze creative nazionali
Tre avvisi da 1,3 milioni per promozione di imprese, associazioni ed Enti locali
Hanno insegnato agli studenti la preparazione di piatti etnici
Incontro domani al Cine Teatro Rivoli con operatori della Seus
Si aggiungono alla serie tematica sul Patrimonio artistico e culturale italiano
Nominati vice rappresentante e referenti per i settori Formazione, Progetti e Giovani

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Il nuovo Museo intitolato a John Woodhouse presentato dal sindaco Grillo
Si va verso il Sold Out per il prossimo 24 aprile, ultimissimi biglietti solo in galleria
Lo spettacolo è inscritto nel cartellone della XVI Rassegna teatrale “Lo Stagnone – scene di uno spettacolo”, organizzata dalla Compagnia teatrale “Sipario”