Campobello di Mazara, i Carabinieri arrestano un 44enne per violazione del divieto di avvicinamento ai genitori

La misura gli era stata Imposta dopo l'arresto nel 2019

I Carabinieri di Campobello di Mazara hanno arrestato un pregiudicato del posto di 44 anni, in esecuzione del provvedimento emesso dalla Corte d’Appello di Palermo.

L’uomo era già sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese dopo essere stato arrestato nel 2019 per le violenze nei confronti dei suoi anziani genitori. Dedito all’abuso di sostanze alcoliche e disoccupato, da anni ormai chiedeva denaro ai due con minacce e vessazioni.

Incurante della misura impostagli, il 44enne ha continuato a contattare i familiari per avere soldi, sia con telefonate sia recandosi nella loro abitazione. I Carabinieri, con una costante attività di controllo, hanno raccolto elementi investigativi pienamente condivisi dal giudice competente che ha disposto l’applicazione di una misura maggiormente afflittiva.
Per tale motivo, al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato condotto alla Casa Circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani.