Calcio serie D, Trapani-Mariglianese 0-0

I granata di Torrisi steccano la prima in casa contro un avversario non irresistibile

TRAPANI(4-3-3): Summa 6.5; Cellammare 6, Carboni 6, De Pace s.v.(24’pt Soprano 6), Romano 6; Romizi 6(41’st Musso sv), Civilleri 5.5, Marigosu 6(30’st Pipitone 5.5); Mascari 6(16’st Kosovan 5.5), Mokulu 5.5, Falcone 6. All. Torrisi 6.   A Disp: Cultraro, Merkaj, Maltese, Cangemi, Mazzeo. 

MARIGLIANESE(4-4-2): Lesta 7; Giordano 6, Ciaravolo 6.5(37’st Angeletti sv), Tosolini 6, Petruccelli 6.5;  Monteleone 6, Massaro 6.5, Palumbo 6, Di Dato 6.5(11’st Esposito 5.5); Costa 6( 34’st Ferraro sv), Rimoli 6.5(41’st Fiorillo s.v.). All. Senigagliesi 6.5    A Disp: Paduano, Mosca, Russo, Sorrentino, Ciaramella.   

ARBITRO: Manedo 6.5 di Prato

ASSISTENTI: Fabrizi e D’Alessandris di Frosinone 

NOTE: Recupero: 3’pt, 4’st ;Ammoniti: al 17’ Ciaravolo, al 19’ Palumbo, 2’ st Petruccelli, 31’ st Massaro, 33’st Lesta, 

Non riesce ad andare oltre il pari il Trapani contro una volenterosa Mariglianese. Sicuramente ci si attendeva di più dai granata che a parte la buona volontà e il pressing finale hanno fatto poco per vincere la partita. I ragazzi di Torrisi sono in fase di rodaggio e si vede anche dal punto di vista fisico(non brillantissimi), e ci sta una battuta d’arresto  specialmente nella prima partita sotto un gran caldo e con una squadra totalmente nuova rispetto lo scorso anno. Quindi niente drammi il campionato è lunghissimo, e c’è tutto il tempo per trovare la quadra, anche se il pubblico (circa 2500 oggi al Provinciale) sembra non avere troppa pazienza.   

La cronaca. La prima azione pericolosa è per il Trapani che all’8’ su azione sulla fascia di Romizi arriva vicinissimo al gol con la palla che viene deviata in calcio d’angolo da un difensore . All’11’ è la Mariglianese ad andare vicino al gol: calcio d’angolo e Tosolini di testa manda di pochissimo a lato. Dopo tanto gioco a centrocampo al 31’ il Trapani si presenta in area avversaria: cross di Civilleri per Mascari che manda di poco a lato. E ancora al 35’ ci prova il Trapani da lontano ma il tiro è centrale, ed è facile la parata di Lesta. Al 43’ l’azione più pericolosa del primo tempo capita sui piedi dei campani: tira Di Dato ed è bravissimo Summa a parare distendendosi alla sua destra. Il Trapani entra subito bene in campo nella ripresa illudendo il pubblico, visto che poi man mano scema l’intensità della sua manovra: prima Marigosu viene fermato al limite dal un fallo di Petruccelli, nell’azione che segue Mascari solo davanti al portiere si fa parare incredibilmente il tiro. Al 6’ risponde la Mariglianese con un tiro dal limite di Petrucelli che esce di poco fuori.  Il Trapani ci prova 37’ con un tiro pericolo di Romizi che un difensore devia in angolo. Batte Kosovan e Carboni di testa manda di pochissimo fuori. A tempo scaduto durante il recupero doppia occasione per il Trapani: prima Civilleri e poi Musso si vedono dire di no dal portiere che salva il risultato. 

“I Ragazzi del treno – la restituzione”, più di 600 studenti all’Ariston [AUDIO]

Dopo il viaggio dello scorso febbraio nei luoghi della Shoah, ne parliamo con Valentina Colli
A fronte delle maggiori spese si rischia un aumento di circa il 30% delle tariffe della Tari
La convenzione tra Comune e associazione sportiva ha durata decennale
È accaduto nelle prime ore della giornata di sabato scorso
Ciascuna zona sarà rifornita per più ore ma allungando l'intervallo di erogazione
Pietro Russo e Giulia D'Aguanno hanno vinto le maglie nelle rispettive categorie
Saranno 207 i giorni di lezione tranne che per la Scuola dell'infanzia che termina il 28 giugno
"Lo sversamento di acqua che l’invaso non può contenere per problemi di autorizzazioni è uno spreco di risorse"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
La sfida risiede nel cambiamento climatico, non più un’emergenza periodica ma strutturale che si sta affrontando con investimenti nel breve e medio termine
Partita da archiviare in vista della sfida alla Fortitudo Bologna di domenica
Dal 24 al 28 aprile nell’area dei campetti sportivi di via Faro
Il premio assegnato su indicazione degli Assessorati all’Agricoltura delle Regioni