Calatafimi, intitolata via a Giovanni Palatucci, ultimo questore di Fiume

Morì inel campo nazista di Dachau, è medaglia d’Oro al Merito Civile e “Giusto tra le Nazioni”

Cerimonia in memoria di Giovanni Palatucci, ultimo questore della Fiume italiana, ieri, a Calatafimi Segesta.
Il poliziotto morto il 10 febbraio 1945 nel campo di concentramento nazista di Dachau, è medaglia d’Oro al Merito Civile e riconosciuto “Giusto tra le Nazioni”.

L’iniziativa, dedicata al ricordo del valoroso dirigente di Polizia – per il quale la Santa Sede ha avviato il processo di beatificazione nominandolo “Servo di Dio” – è stata voluta dall’Amministrazione Comunale di Calatafimi Segesta e dal questore di Trapani Salvatore La Rosa che, nel solco degli eventi realizzati dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza su tutto il territorio nazionale, si è soffermato sulla figura del funzionario di Polizia evidenziandone le grandi doti umane e professionali.

L’evento, che si è svolto all’esterno dell’Istituto comprensivo “Francesco Vivona” si è articolato in tre momenti salienti: l’intitolazione dell’arteria stradale davanti alla scuola – in precedenza priva di denominazione – a Giovanni Palatucci con scopertura della targa da parte della prefetta di Trapani, Daniela Lupo e del sindaco di Calatafimi Segesta, Francesco Gruppuso e, successivamente, per mano del questore di Trapani e della dirigente scolastica olastica Caterina Agueci, la collocazione di una lapide commemorativa e la piantumazione di un ulivo – simbolo di pace e fratellanza – in una delle aiuole all’ingresso della scuola.

Alla commemorazione – a cui hanno preso parte altri rappresentanti delle Istituzioni – ha partecipato il vescovo di Trapani Pietro Maria Fragnelli che ha benedette l’ulivo.
L’orchestra dell’Istituto scolastico “Vivona” ha eseguito l’Inno nazionale e un brano tratto dal film “La Vita è Bella”.

Tranchida: l’acqua arriva nonostante l’Enel e il “cortocircuito amministrativo” [AUDIO]

"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
Disposti il divieto di avvicinamento e il sequestro preventivo di 174.350 euro
Per presentare le loro candidature nell'ambito di progetti a beneficio di persone in difficoltà economiche
A carico dei due sono risultate anche due condanne per diversi reati
"Abbiamo sopperito all'incidente tecnico amministrativo. Per i blackout Enel stiamo pensando ai gruppi elettrogeni"
Presente il sottosegretario all'Interno Emanuele Prisco
Si alterneranno tre spettacoli, dedicati a bambine, bambini e alle loro famiglie, dal 27 luglio al 16 agosto
In un’atmosfera suggestiva, gli spettatori potranno godere di spettacoli musicali immersi nei vigneti della cantina Baglio Oro
Questo progetto collettivo è il risultato di un intenso anno di riflessione e ricerca da parte di 41 fotografi contemporanei
Venerdì 26 luglio alle ore 19 si terrà la Santa Messa e alle ore 21 una serata memorial con video, musica e testimonianze nel campetto parrocchiale
Nato da una open call agli artisti, il cartellone di Selinunte, che accompagnerà l’estate per oltre due mesi, accoglie il primo spettacolo della rassegna Teatri di Pietra giovedì 25 luglio alle 21:30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
I biglietti potranno essere ritirati presso la sede Avis in via Casa Bianca n. 34, con un'offerta minima € 10,00
Ospite della prima serata sarà Gianrico Carofiglio, scrittore e magistrato italiano, noto per i suoi romanzi gialli e legal thriller
Intervento stanotte di un elicottero HH139B dell’82° Centro SAR di Trapani