Buseto, prima gara regionale nel nuovo impianto di bocce

Nel corso della manifestazione è stato consegnato il premio "Manlio Graziano" da parte dell'USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) al presidente del comitato regionale F.I.B. Nicolò Pecorella

Domenica pomeriggio presso il nuovo Bocciodromo Comunale di Buseto Palizzolo ha avuto luogo il primo Trofeo Trinacria, gara regionale di bocce che ha visto disputare le fasi eliminatorie in diversi bocciodromi del Comitato di Trapani e le fasi finali proprio nella struttura del Comune busetano, inaugurata poco più di un mese fa e affidata alla Bocciofila Buseto.

Alla manifestazione hanno partecipato diverse società, con ben 117 giocatori delle categorie A, B e C, tra le formazioni vanno evidenziate la presenza di atleti Juniores e Seniores Femminili.

Nel corso della manifestazione è stato consegnato il premio “Manlio Graziano” da parte dell’USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) al presidente del comitato regionale F.I.B. Nicolò Pecorella, dirigente che si è particolarmente distinto. A consegnare il premio il giornalista sportivo Francesco Cammarasana (Gazzetta dello Sport) con questa motivazione: “In qualità di Presidente della Federbocce Sicilia, nell’ultimo quadriennio ha dato notevole impulso all’intero movimento boccistico isolano e per avere organizzato, per la prima volta in Sicilia, un evento di notevole rilievo come le finali nazionali della Coppa Italia Femminile”.

Intervenuto anche il sindaco Roberto Maiorana che, oltre a complimentarsi con gli organizzatori e con i giocatori, ha voluto sottolineare la volontà del presidente regionale Pecorella che ha fortemente voluto che la scelta dell’impianto per le finali fosse proprio la nuova struttura busetana. Infine doverosamente è stato ricordato che il momento attuale è particolarmente doloroso e preoccupante e il sindaco ha auspicato che i soli scontri a cui vorremmo assistere in futuro dovranno svolgersi sui campi di gioco e non su quelli di battaglia.

Le gare, che si sono svolte a squadre con modalità a “terna”, hanno infine decretato la seguente classifica:
1 classificata: Rizzo Ferdinando, Amaro Maurizio, D’Antoni Vito – Società Edera Bambina
2 classificata: Ansaldo Tommaso, Ruggirello Antonino, Tumbarello Girolamo – Società Bufalata
3 classificata: Mannone Gianfranco, Armato Michele, D’Antoni Mario – Società Bufalata
4 classificata: Monteleone Giuseppe, Di Trapani Salvatore, Chiara Leonardo – Società Splendor Napola
5 classificata: Vultaggio Luciano, Fontana Alberto, Alastra Marco – Società Splendor
6 classificata: Amaro Salvatore, Amaro Giuseppe, Perrone Vito – Società Edera Bambina

L’almanacco di oggi mercoledì 24 aprile 2024

In questa rubrica tutto quello che c'è da sapere sulla giornata di oggi
In questa data si celebrano la fine dell'occupazione nazifascista e la Resistenza
Forgione: "Il mondo deve ripudiare la guerra sempre e comunque"
Dal 26 al 29 aprile nel centro storico cittadino
Il provvedimento riguarda la vendita di alcolici e la diffusione di musica
L'appuntamento per la provincia di Trapani è previsto per il 19 maggio al Museo di Arte Contemporanea di Alcamo
Si tratta di circa tremila lavoratori potranno essere assunti da Enti locali, ASP e Aziende ospedaliere
L'Associazione Nazionale Partigiani Italiani ha espresso la propria indignazione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
La sentenza con la formula “perché i fatti non costituiscono reato”
"Superare la precarietà nei contratti di lavoro e di rendere più sicuro il lavoro nel sistema degli appalti"
Il sindaco Forgione: "Dopo decenni di attesa ci avviamo alla conclusione dell'iter"
Si lavora per individuare e definire strategie di prevenzione e contrasto al fenomeno
Il deputato regionale ribatte alle dichiarazioni del segretario provinciale e della presidente dell'Assemblea
Esprime delusione e scoramento per il clima politico nel massimo consesso cittadino