Bullismo, minorenne indagato a Pantelleria

I Carabinieri gli hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini

I Carabinieri della Stazione di Pantelleria hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari, emesso dalla Procura per i Minorenni di Palermo, ad un minorenne dell’isola ritenuto responsabile di atti di bullismo ai danni di un compagno di classe.

L’attività di indagine svolta dai militari dell’Arma dell’isola che hanno ascoltato la vittima e alcuni testimoni e visionato immagini di videosorveglianza, ha permesso di documentare le minacce, derisioni, aggressioni e danneggiamenti che il ragazzino era giornalmente costretto a subire in pubblico.

Gli atti di bullismo sarebbero culminati in lesioni quando il minorenne indagato, con un pugno al volto, aveva costretto la vittima a recarsi in ospedale da cui era stata dimessa con 20 giorni di prognosi.
Quest’ultimo episodio ha spinto i familiari del ragazzo a rivolgersi ai Carabinieri che si sono subito attivati appurando come il giovane avrebbe subito questi atteggiamenti sin dalla prima elementare con ripetuti episodi di vessazione fisica e verbale.

Giornata contro l’omotransfobia, il corteo a Trapani

Iniziativa di Arcigay Trapani Shorùq
Il vicesindaco Tumbarello: “Situazione sbloccata. Collaudo di alcuni tratti e operatività della condotta entro giugno”
In Sicilia è almeno il triplo rispetto a quello di altre parti d’Italia
Cerimonia in piazza Falcone Borsellino con il coinvolgimento degli studenti

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Il deputato regionale sulla decisione della Regione che ha accolto la richiesta dell’amministrazione comunale
Rubati un tablet, un televisore e una macchinetta del caffe
I dati illustrati in un incontro promosso dall'amministrazione comunale di Erice