Bonus gas e luce 2023, cosa cambia

Con la legge di Bilancio 2023 arrivano novità anche sul bonus bollette per le spese di luce e di gas

Il bonus sociale luce e gas, conosciuto anche come bonus bollette, è una misura di aiuto alle famiglie in condizione di difficoltà economica o di disagio fisico. Tale bonus consente agli utenti di risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica e su quella del gas. E’ uno sconto applicato direttamente sulle bollette di luce e gas, e non sulla tariffa applicata dal proprio fornitore.

La più grande novità riguardante il bonus bollette per il 2023 è l’innalzamento della soglia ISEE per il riconoscimento del bonus sociale, che passa dai precedenti 12.000 euro a ben 15.000 euro, ma solo fino a marzo. Nella legge di bilancio, infatti, il Governo ha stanziato nuove risorse per l’anno 2023, garantendo l’accesso all’incentivo a tutti i nuclei familiari con un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) valido nel corso dell’anno 2023 fino a 15.000 euro.

Ricordiamo, inoltre, che la soglia era stata innalzata a 12.000 euro con il primo Decreto bollette nel 2022, mentre fino al 2021 la soglia ISEE per vedersi riconoscere il bonus era di appena 8.256 euro, soglia ancora prevista dalla normativa, che potrebbe tornare in vigore nel 2024, se non ci saranno nuovi interventi del governo.

Tale bonus viene riconosciuto ai nuclei familiari che rispettino questi requisiti:

1- ISEE non superiore a 15,000 euro

L’agevolazione è retroattiva, pertanto lo sconto in bolletta (dapprima per la soglia a 8.265 e successivamente a 12 mila euro) è in arrivo per le nuova soglia. per ottenere l’agevolazione, è necessario e sufficiente presentare la Dichiarazione sostitutiva unica (Dsu). Così facendo si ottiene l’attestazione Isee che, a seconda delle soglie, permette l’accesso ai bonus. Oltre questo, per accedere al bonus sociale, basterebbe essere titolari di reddito o pensione di cittadinanza. Basterà presentare la Dsu presso il proprio CAF, o direttamente sul sito INPS, o presso una sede INPS del territorio. Sarà l’INPS stessa, dopo aver verificato i requisiti, a trasmettere i dati al Sistema Informativo Integrato SII, che comunicherà i dati ai vari gestori energetici per consentire loro di applicare lo sconto all’emissione delle fatture;

2- Se famiglia numerosa (almeno quattro figlia a carico) ISEE non superiore a 20,000 euro

Le modalità con cui richiederlo rimangono le stesse sopra indicate;

3- Titolari di reddito o pensione di cittadinanza;

Ovviamente, le utenze devono essere attive e il contratto in essere deve essere ad uso residenziale, altrimenti non si ha diritto allo sconto. Per quanto riguarda l’importo:

il bonus elettrico è strettamente legato al numero dei componenti della famiglia, per cui, a parità di requisiti di accesso, varia in base alle persone che vivono in casa:

– 1/ 2 componenti, 60,9 euro al mese;

– 3 / 4 componenti 78,9 euro al mese;

– oltre 4 componenti 88,5 euro al mese.

Per quanto riguarda il bonus gas, la struttura dello sconto è molto più sofisticata e dipende, oltre che dal numero di componenti del nucleo familiare, anche dalla zona climatica e dall’utilizzo del gas, che viene necessariamente riportato nel contratto di fornitura. Gli importi del bonus gas, inoltre, variano anche su base trimestrale, aumentando l’incidenza nei mesi invernali, in modo da far fronte ai maggiori esborsi dovuti al riscaldamento domestico.

Bonus sociale gas metano in condominio

chi abita in un condominio, spesso, utilizza il gas per cottura cibi e produzione di acqua calda, il riscaldamento risulta centralizzato. In questo caso per vedersi riconoscere anche lo sconto sul gas per il riscaldamento, occorre inviare una specifica richiesta attraverso il Portale dello Sportello Energia per il Consumatore di ARERA (https://www.sportelloperilconsumatore.it/).

Nello specifico occorre:

  • registrarsi sul portale dedicato http://www.portalesportello.it/regunica/
  • accedere alla sezione “Bonus Sociale” > “Modulo di dichiarazione per Bonus Indiretti Gas
  • compilare la dichiarazione inserendo il codice 3346 (oltre ai dati anagrafici, saranno necessari il PDR della fornitura e i consumi attribuiti alla propria famiglia, che possono essere richiesti al proprio amministratore di condominio)
  • inviare la dichiarazione

Se tutte le informazioni sono corrette, il Bonus Sociale Gas verrà erogato mediante Bonifico domiciliato (una sorta di vaglia), riscuotibile presso le Poste Italiane. Di conseguenza, bisogna continuare a pagare la quota condominiale inclusiva delle spese di riscaldamento, in quanto il bonus verrà accreditato mediante altri canali.

Bonus sociale per disagio fisico 2023

Il Bonus Elettrico per Disagio Fisico è una prestazione sociale di sostegno al reddito per le famiglie nelle quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita.

Possono ottenere il Bonus Elettrico per Disagio Fisico tutti i clienti domestici affetti da grave malattia o i clienti domestici con fornitura elettrica presso i quali viva un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. Il bonus sociale per disagio economico e quello per disagio fisico (detto anche “disagio familiare”) sono cumulabili, sia per la luce che per il gas, qualora si rispettino i requisiti di ammissibilità necessari. In caso di disagio fisico, non ci sono limiti per l’ISEE. L’accesso al bonus elettrico per disagio fisico è subordinato alla presentazione di un’apposita domanda. Per queste categorie non serve infatti presentare una DSU per l’ISEE. I soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali per la loro sopravvivenza devono farne richiesta presso i Comuni o i CAF abilitati.

Mi fa piacere costatare che il nuovo Governo ha ampliato la platea per i beneficiari del bonus bolletta per disagio economico. C’è l’ipotesi di slegare completamente l’agevolazione dal criterio dell’ISEE. “Un innalzamento così brusco del prezzo delle bollette, in maniera così uniforme, è stato per tutti fonte di grandissimo disagio. Tale proposta è molto sentita dal ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, che è convinto che l’attuale meccanismo non consenta di arrivare, in maniera capillare, nelle tasche di chi ha realmente bisogno”

Mi trovo d’accordo su un eventuale proposta finalizzata a percepire l’agevolazione, si potrebbe procedere a riconoscere il bonus sulla base del proprio reddito, quindi, ad esempio, l’ISEE potrebbe diventare un criterio per stabilire l’entità del bonus e non esclusione.

“Pillole di energia” è il blog di Corin Virgilio, consulente ed esperta del mondo energetico

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica