Bit, tour operator e stampa specializzata interessate al Distretto Turistico della Sicilia Occidentale [AUDIO]

Ivan Ferrandes: "La Sicilia occidentale è diventata riferimento di molte produzioni cinematografiche e televisive"

Tours operator, blogger, giornalisti della stampa specializzata e del web, operatori di vari settori, sono stati moltissimi i contatti e le relazioni che il Distretto Turistico della Sicilia Occidentale ha ottenuto nei tre giorni della Borsa Internazionale del Turismo che oggi si è chiusa a Milano, alla Fiera Milano City. Il grande stand messo a disposizione dalla Regione con il desk di riferimento ha consentito al Distretto di raccogliere lusinghiere attenzioni da parte di un vasto pubblico specializzato e ha consentito altresì di far conoscere le tante proposte della destinazione “West of Siciliy”, un brand ormai riconosciuto da operatori nazionali e internazionali.

La Sicilia occidentale è diventata riferimento di molte produzioni cinematografiche e televisive (sono ben 18 in tre anni) oltre che di campagne pubblicitarie di grandi marchi nel campo della moda che hanno scelto gli angoli più suggestivi del territorio per promuovere i loro prodotti. Nel 2023 saranno quattro le produzioni cinematografiche e fiction tv che vedranno protagonista ancora una volta questi luoghi. Amazon, con una serie su “il Gattopardo” e Netflix, con altre due puntate di Makàri, hanno deciso di tornare e investire qui, avendo trovato location naturali ideali e più consone alle loro esigenze e anche la disponibilità di professionisti, artigiani e maestranze. Ma se il cinema ha fatto da richiamo, il valore del “brand” è ormai consolidato e il Distretto sta lavorando per posizionarlo ancora meglio nei mercati internazionali. Ne abbiamo parlato con Ivan Ferrandes, location manager e presidente di TF West Sicily, per ascoltare schiaccia PLAY:

 

“Il Distretto sta lavorando con grande impegno per promuovere tutto il territorio e i diciotto Comuni che ne fanno parte – afferma con soddisfazione il presidente Rosalia D’Alì – L’esperienza della Bit è sempre interessante e utile e ci conferma come gli sforzi fatti in questi ultimi anni siano stati ripagati. Con i sindaci, gli operatori locali e le istituzioni locali, vogliamo continuare a lavorare in questa direzione, consapevoli dei risultati raggiunti e degli obiettivi che insieme ci siamo prefissati”.

IL DISTRETTO
Il Distretto Turistico della Sicilia Occidentale è una Fondazione sorta con l’intento di promuovere, con la consapevolezza dell’unicità delle proprie risorse, la Sicilia Occidentale, quale impareggiabile destinazione turistica, che coniuga cultura, beni artistici e monumentali, ricchezze ambientali ed enogastronomia d’eccellenza.
Il Distretto è stato istituito con lo scopo di unire tutti i soggetti, pubblici e privati, impegnati a vario titolo nella programmazione ed attuazione di politiche volte allo sviluppo turistico dell’estrema punta occidentale della Sicilia. Il Distretto si è rivelato un incubatore di idee e proposte che spesso hanno fornito validi spunti per il miglioramento della fruizione turistica di questo meraviglioso spicchio di Sicilia.
Nel Distretto Turistico Sicilia Occidentale, guidato dalla Presidente Rosalia d’Alì, imprenditrice e assessore al Turismo del Comune di Trapani, rientrano 18 dei 25 Comuni della provincia di Trapani: ai 15 Comuni fondatori (Buseto Palizzolo, Calatafimi Segesta, Campobello di Mazara, Castellammare del Golfo, Custonaci, Erice, Gibellina, Marsala, Mazara del Vallo, Paceco, Petrosino, Salemi, San Vito lo Capo, Trapani, Valderice) si sono aggiunti, nel 2015, i Comuni di Favignana e Pantelleria (come partner strategici) e, nel 2021, il Comune di Misiliscemi recentemente istituito.
Inoltre, fanno parte del Distretto vari Enti e Organizzazioni (Sicindustria, Confesercenti, Ance, Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Strada del Vino Erice Doc, Luglio Musicale Trapanese, FLAG Fondazione Torri e Tonnare del Litorale Trapanese, Federalberghi), nonché alcune aggregazioni di operatori turistici (Associazione Albergatori Castellammare Scopello, A.O.T.S. San Vito lo Capo, A.T.A. Isole Egadi, Consorzio Pantelleria Island, Rete Club di Prodotto Bike and Dive West Sicily) e diversi soggetti privati operanti nel comparto turistico/ricettivo.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
L’iniziativa è frutto della preoccupante carenza idrica che sta colpendo la Sicilia
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola