Beni confiscati, ai lavoratori della “Siciliana inerti e bituminosi” acconto su stipendi attesi da nove anni

Gli ex dipendenti attendono un totale di mensilità che va da 24 a 18 mesi oltre al Tfr

Dopo nove anni di attesa e proteste, sostenute dalla Fillea Cgil, gli ex lavoratori della “Siciliana inerti e bituminosi” hanno ricevuto dall’Agenzia nazionale dei beni confiscati un primo acconto, pari a circa il 30 per cento, sugli stipendi arretrati.
A renderlo noto è la Fillea Cgil di Trapani che, dal 2014, difende i diritti degli ex dipendenti dell’azienda confiscata a Tommaso Coppola, arrestato nel 2005 e condannato per mafia per aver pilotato appalti per conto del boss Matteo Messina Denaro.

In particolare, gli ex lavoratori attendono, da nove anni, un totale di mensilità che va da 24 a 18 mesi di arretrati, a cui si aggiunge il Tfr.
“Questo primo passo in avanti – dice il segretario provinciale della Fillea Cgil Gaspare Giaramita – da’ fiducia e speranza agli ex lavoratori di poter recuperare tutte le somme arretrate. Ringraziamo la Prefettura, Giuseppe Quattrone dell’Agenzia dei beni confiscati e il liquidatore Calogero Cracò, per aver rispettato gli impegni assunti lo scorso dicembre”.

Per la Fillea Cgil “il risultato ottenuto fa seguito a una serie di incontri in Prefettura e iniziative di protesta, promosse dalla Fillea Cgil, volte a difendere i diritti degli ex dipendenti della Siciliana inerti e bituminosi e a porre fine a una situazione scandalosa che si trascina da quasi un decennio”.
“Adesso – conclude il segretario Giaramita – attendiamo che l’Agenzia venda tutti i beni del patrimonio aziendale confiscato, così da saldare i creditori e, in particolare, i lavoratori”.

Trapani a secco, l’assessore spiega [AUDIO]

La situazione del servizio idrico nel territorio comunale
Con quattro vele, arretra Pantelleria che quest'anno si ferma a tre
Producer francese da oltre 9 milioni di ascoltatori mensili, oltre 1 miliardo di streams totali e numerosi Dischi d'Oro e di Platino
Saranno presenti cinque unità e mezzi fino al prossimo 13 settembre
È un'esperienza che combina degustazioni di vini pregiati e prodotti agroalimentari, incontri con i produttori, masterclass esclusive, con un percorso artistico suggestivo
La passeggiata sonora prevede di camminare in silenzio, concentrandosi sull’ascolto dell'ambiente, considerando la propria presenza al suo interno
Tale manifestazione vedrà gallerie d’arte, spazi creativi e atelier di artisti aprire le porte ai visitatori

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il 5 luglio riapre il museo che racconta la pesca del tonno
Nella zona nord riguarda le utenze private mentre nella zona sud le utenze commerciali
La cerimonia di professione solenne il 28 giugno alle 17 nella chiesa di Santa Maria di Gesù
Promosso dalla coop sociale Badia Grande in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato
Il militare si trovava, libero dal servizio, in un centro commerciale a Milazzo, nel Messinese
"Un anno fa l'annuncio del ripristino delle risorse finanziarie e della necessità di avviare una nuova procedura di gara, ma nulla si è mosso"