Barche nascoste al Fisco, la Guardia di Finanza scopre evasioni per oltre 18 milioni di euro nel Trapanese

I proprietari le avevano cancellate dai registri italiani immatricolandole all’estero

Sempre più diportisti italiani dismettono la bandiera nazionale dalle loro imbarcazioni per immatricolarle nei Registri navali di altri Paesi con fiscalità agevolata. È questo il dato che emerge da un servizio condotto dai militari ella Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Trapani nell’ambito dei controlli effettuati nella fascia costiera compresa tra Marsala e Castellammare del Golfo e delle isole Egadi.

Le Fiamme Gialle hanno sottoposto al vaglio la posizione di decine di contribuenti proprietari di imbarcazioni da diporto che, alla ricerca di una burocrazia più snella e nel tentativo di nascondere il proprio bene al Fisco, le avevano cancellate dai registri italiani immatricolandole all’estero e omettendo la prescritta compilazione del quadro “RW” nella propria dichiarazione dei redditi.

Una legge del 1990 impone, infatti, al contribuente nazionale residente in Italia di dichiarare la proprietà o la disponibilità dei beni detenuti all’estero fra i quali rientrano anche i natanti e le imbarcazioni da diporto, suscettibili di produrre reddito in Italia.

La trasversalità dell’attività di indagine, basata sull’approfondimento dei controlli effettuati in mare, sul controllo incrociato con le banche dati e sulle acquisizioni documentali, ha consentito di far emergere capitali nascosti al Fisco italiano per un valore superiore a 18 milioni di euro, per i quali i responsabili saranno sanzionati con importi compresi tra i 500.000 e i 2,5 milioni di euro.

L’almanacco di oggi mercoledì 24 aprile 2024

In questa rubrica tutto quello che c'è da sapere sulla giornata di oggi
In questa data si celebrano la fine dell'occupazione nazifascista e la Resistenza
Dal 26 al 29 aprile nel centro storico cittadino
Siciliano, lascia la guida della Questura di Imperia
Il provvedimento riguarda la vendita di alcolici e la diffusione di musica
L'appuntamento per la provincia di Trapani è previsto per il 19 maggio al Museo di Arte Contemporanea di Alcamo
Si tratta di circa tremila lavoratori potranno essere assunti da Enti locali, ASP e Aziende ospedaliere
L'Associazione Nazionale Partigiani Italiani ha espresso la propria indignazione
Residente a Santa Ninfa, si era ferito ieri ed è rimasto tutta la notte all'addiaccio
La sentenza con la formula “perché i fatti non costituiscono reato”

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
"Superare la precarietà nei contratti di lavoro e di rendere più sicuro il lavoro nel sistema degli appalti"
Il sindaco Forgione: "Dopo decenni di attesa ci avviamo alla conclusione dell'iter"
Si lavora per individuare e definire strategie di prevenzione e contrasto al fenomeno
Il deputato regionale ribatte alle dichiarazioni del segretario provinciale e della presidente dell'Assemblea
Esprime delusione e scoramento per il clima politico nel massimo consesso cittadino
Nell'ambito di controlli effettuati in un'azienda di Mazara del Vallo