“Bagli Narranti – Misiliscemi che legge”: il 5 maggio Giuseppe Fidone presenta il libro “I cedri d’Aprile a san Giorgio”

Il libro racconta la Sicilia rurale del secolo scorso: la sera dell'11 novembre 1932, tornando a casa dai pascoli, Bernardo Belgrano, un giovane contadino, scompare

Prosegue la rassegna letteraria “Bagli Narranti – Misiliscemi che legge”, organizzata dall’Associazione “Misiliscemi” in collaborazione con il Comune e la libreria Ubik di Erice.
Venerdì 5 maggio, alle ore 18, al Baglio Sanacore, a Guarrato, sarà presentato il libro “I cedri d’Aprile a san Giorgio”, di Giuseppe Fidone.
Nella Sicilia rurale del secolo scorso, la sera dell’11 novembre 1932, tornando a casa dai pascoli, Bernardo Belgrano, un giovane contadino, scompare. I genitori e il fratello minore Matteo si mettono subito alla sua ricerca. Matteo scava nel passato dei Belgrano e questo gli riserva parecchi colpi di scena, che cambieranno per sempre la sua vita.

Giuseppe Fidone si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. É stato dirigente dell’Agenzia delle Entrate fino al 2017 e oggi è in pensione.
Converserà con l’autore, il giornalista e scrittore Maurizio Macaluso. Le letture saranno a cura della professoressa Antonella Scaduto.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile, sulle prove attraverso le quali ragazze e ragazzi divengono adulti
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi