Avviato progetto sul turismo eno-gastronomico Travel&Taste Elimos nel territorio trapanese

I promotori dell’iniziativa si prefiggono di rafforzare la capacità competitiva agricola e turistica dell’area attraverso la crescita della notorietà dei prodotti agricoli tipici e di qualità locali

Il progetto di turismo enogastronomico Travel&Taste Elimos è partito già da qualche settimana. L’obiettivo dell’iniziativa finanziata dal GAL è la creazione di un marchio di qualità turistica locale volto ad intercettare, in maniera efficace e vincente, il vasto mercato del turismo eno-gastronomico nazionale ed internazionale.

Nello specifico, i promotori dell’iniziativa si prefiggono di rafforzare la capacità competitiva agricola e turistica dell’area attraverso sia la crescita della notorietà dei prodotti agricoli tipici e di qualità locali, sia e soprattutto l’ampliamento e il rafforzamento dei canali di vendita diretta e quelli medi, degli esercizi del Food&Beverage.

“Cerchiamo sia imprese agricole che producano prodotti agricoli o agroalimentari di tipici o di qualità di nicchia, sia imprese della ristorazione disposte a diventare vetrine gourmet del territorio ” dichiara la dottoressa Maria Sabrina Leone, coordinatrice del progetto, nel corso della presentazione ufficiale dell’iniziativa, avvenuta in occasione del 40° Anniversario dell’istituzione della Riserva dello Zingaro, alla presenza dell’Assessore all’Agricoltura Scilla, del Presidente del GAL Liborio Fulco e dei sindaci del comprensorio.

L’iniziativa, proposta da un gruppo di cooperazione composto da alcuni produttori locali capitanati dalla società agricola Natura Amica, vanta già partner importati, tra i quali, i francesi  Territoirs D’avenir, la realtà nazionale Rete BIO, l’Ente Parco di Pantelleria, APAS, l’Associazione Ristoratori Trapani, le tre neo Reti turistiche Kidsicily, Pet&Travel e Activesicily.

Il progetto avrà la durata di due anni e prevede un articolato programma di azioni che include attività d’indagine, di animazione socio-economica, seminari formativi e consulenza gratuita alle imprese e un piano di promo-comunicazione finale a cura della società di consulenza T&T Territorio e Turismo.

I comuni del GAL coinvolti dalle attività progettuali sono Buseto Palizzolo, Calatafimi-Segesta, Castellamare del Golfo, Custonaci, Erice, Favignana, Marsala, Pantelleria, San Vito lo Capo, Trapani, Valderice e Vita.

Le imprese agricole, agroalimentari e della ristorazione, localizzate nei comuni GAL, interessate a partecipare o saperne di più possono compilare il form che si trova sul sito web www.traveltaste.it.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Il provvedimento è entrato in vigore lo scorso 15 giugno
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione