Attività produttive, obiettivo “Competitività Sicilia”

L'assessore regionale Tamajo: «Impegnati a individuare ulteriori risorse per accrescere dotazione di "Fare Impresa"»

«Siamo impegnati a reperire nuove risorse per finanziare ulteriormente “Fare impresa”, l’avviso pubblicato a fine novembre dall’assessorato regionale delle Attività produttive, che prevede agevolazioni a fondo perduto fino al 90 per cento per neo imprenditori, giovani e donne, che vogliono avviare un’attività in Sicilia. Da parte mia, farò tutto il necessario per aumentare, e se possibile raddoppiare, la dotazione finanziaria a disposizione dell’iniziativa. Si tratta di un bando di importanza fondamentale per l’Isola e per lo sviluppo di un nuovo tessuto produttivo». Lo ha detto l’assessore Edy Tamajo partecipando, questa mattina, al confronto organizzato da Confcommercio Palermo, con le sue associazioni “Giovani Imprenditori” e “Terziario Donna”, alla Camera di Commercio del capoluogo. L’obiettivo è riuscire ad accrescere l’attuale plafond finanziario, 26 milioni di euro, della misura che rientra nel pacchetto “Competitività Sicilia” messo a punto dal governo Schifani per favorire la crescita e lo sviluppo.

Alla giornata di lavori ha partecipato anche Iolanda Riolo, presidente di Irfis FinSicilia, che gestirà la ricezione delle istanze. «”Fare impresa” – ha sottolineato Riolo – è per noi un’iniziativa strategica sia perché rappresenta un veicolo importante per far crescere una nuova classe imprenditoriale sia perché mira a obiettivi sui quali siamo molto sensibili: sostenibilità, donne, giovani, ricerca e sviluppo».

Alle agevolazioni sono ammissibili progetti imprenditoriali che prevedano una nuova attività in tutti i settori, ad esclusione della produzione primaria (pesca, agricoltura e attività correlate). L’avviso, consultabile sul sito del dipartimento regionale delle Attività produttive a questo indirizzo, è aperto alle piccole e micro imprese che hanno un’unità operativa in Sicilia. La proposta da presentare deve avere un costo che va dai 50 ai 300 mila euro e deve essere attuata entro 24 mesi dal finanziamento. Le agevolazioni sono concesse a fondo perduto fino a un massimo del 90 per cento. Chi vorrà usufruire della misura dovrà registrarsi sulla piattaforma elettronica Incentivi Sicilia a questo link a partire dalle ore 12 del 16 gennaio e fino alle ore 17 del 19 febbraio. Le istanze dovranno essere presentate, sempre per via telematica, dalle ore 10 del 20 febbraio sino alle ore 17 del 27 febbraio.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi