Attivata la terza edizione del progetto di inclusione “Un Canestro per Tutti”

Sono molteplici gli obiettivi del progetto ma la cosa principale è quella di favorire il gioco di squadra fra disabili e non

Con l’incontro inaugurale di mercoledì 16 febbraio che ha avuto inizio alle ore 9.00 al PalaConad di Trapani, l’Associazione Sportivamente, Conad e la Pallacanestro Trapani hanno dato il via alla terza edizione del Progetto di inclusione “Un canestro per tutti”, realizzato in partenariato con l’Istituto Comprensivo G. Ciaccio Montalto e l’Istituto Comprensivo Bassi-Catalano. Il Progetto sarà patrocinato dal Comune di Trapani e dalla Fisdir. A questo primo incontro presenziato anche la prima squadra della Pallacanestro Trapani.

Com’è noto, l’attività motoria e sportiva è un elemento fondamentale per l’ampliamento dell’offerta formativa, e le prime due edizioni del progetto si sono già rivelate importantissime nella direzione dell’inclusione degli alunni con disabilità.

L’idea è nata da una sinergia tra l’Associazione Solidalmente e la Pallacanestro Trapani, con la volontà di dare vita a un’iniziativa che permettesse di favorire l’integrazione tra ragazzi normodotati e soggetti diversamente abili, grazie a uno sport che possa permettere di scoprire le potenzialità inespresse. Un progetto sposato appieno da Conad Sicilia, che con il suo sostegno all’iniziativa, dimostra di dare concretezza al suo impegno costante per la comunità ed il territorio.

Sono molteplici gli obiettivi del progetto ma la cosa principale è quella di favorire il gioco di squadra fra disabili e non. Giocare insieme, grazie al principio fondamentale dell’accettazione dell’altro e dove l’attesa dell’altro è una regola, è un principio basilare per la crescita dei ragazzi. Si tratta di un’iniziativa grazie alla quale si aiutano gli studenti a cogliere il senso, il valore ed il piacere dell’aggregazione, la condivisione e la socializzazione tra alunni anche molto diversi fra loro nella mente e/o nel corpo.

Gli allenamenti si svolgeranno dal 16 febbraio al 20 aprile con incontri settimanali ed attività specifiche propedeutiche alla realizzazione di una partita finale presso il PalaConad dove, oltre agli studenti interessati, saranno presenti anche i giocatori professionisti della Pallacanestro Trapani. Un’equipe apposita si occuperà del lavoro con i ragazzi e del supporto agli insegnanti, del rapporto con le famiglie ed il contesto sociale di riferimento.

Destinatari del progetto sono gli studenti del 1° anno dell’Istituto G. Ciaccio Montalto e Simone-Catalano.
Questa la formazione dell’equipe a sostegno dell’iniziativa: la psicologa Giovanna Bonventre, che aiuterà i ragazzi nel processo di crescita personale, facendo esprimere pienamente la loro personalità, l’Assistente Sociale Maria Elvira De Luca, che si prefiggerà l’obiettivo di porre in essere interventi a sostegno di persone con disabilità e delle loro famiglie per la piena valorizzazione delle potenzialità e delle opportunità individuali nonché per migliore integrazione/inclusione sociale, l’Educatore Valeria Ferranti, che faciliterà l’integrazione degli alunni con disabilità nell’ambito delle attività proposte, stimolando l’autonomia e la socializzazione con il gruppo classe.

Preziosa la collaborazione di Conad Sicilia per l’avvio di questa terza edizione del Progetto “Un Canestro per Tutti”. “Essere una grande azienda per Conad PAC 2000A significa agire come impresa per la comunità: promuovere la costruzione di una società in cui tutti hanno stesse opportunità, valorizzare le piccole imprese locali, tutelare l’ambiente e stare vicino alle persone. Un impegno costante verso il territorio, portato avanti quotidianamente insieme ai nostri oltre 180 soci siciliani, attraverso sponsorizzazioni come quella rivolta alla Pallacanestro Trapani- dichiara Vittorio Troìa, direttore divisione Sicilia PAc2000a. – Supportiamo questa società ormai da diversi anni, ponendo grande attenzione all’importanza dello sport per i più giovani e a progetti come “Un canestro per tutti” che promuovono l’integrazione sociale e l’abbattimento delle barriere. Ciascuno è chiamato a fare la sua parte nella comunità e noi come impresa di riferimento nel panorama della Gdo siciliana vogliamo dare il nostro contributo supportando iniziative importanti come questa”.

Quest’anno il progetto si avvale del prezioso ausilio di PMG Italia Società Benefit che affida al suo amministratore delegato Marco Mazzoni il seguente pensiero: “Una collaborazione che rispecchia appieno i nostri valori, per la grande valenza nella direzione dell’inclusione di ragazzi e ragazze con fragilità e al contempo della sensibilizzazione dei giovani a questi delicati temi”.

Fondamentale anche l’intervento del Garante della Persona Disabile del Comune di Trapani Tiziana Barone: “Vorrei rivolgere il mio ringraziamento personale all’associazione “Solidalmente” che insieme alla “Pallacanestro Trapani” si impegnano a questo progetto per garantire un contesto sociale inclusivo in cui anche le persone disabili e, in particolare i giovani, siano parte a pieno titolo. Lo stereotipo comune porta a pensare ai disabili come persone malate, ferme, immobili, finché non si assiste alle loro performance che mostrano tutt’altro: passione, energia impiegata nelle gare, determinazione nello sfruttare al meglio le proprie capacità residue. Attraverso l’educazione psicomotoria e la pratica sportiva il disabile, dunque, ha modo di sperimentare una nuova integrazione mente-corpo; ha la possibilità di migliorare sul piano cognitivo, sul piano fisico, aumentando la forza muscolare, la capacità di equilibrio e la coordinazione motoria. Lo sport riveste in maniera sempre maggiore la duplice funzione di reinserimento sociale e terapia. Imparare a stare bene con sé stessi e con gli altri è l’obiettivo principale”.

Il presidente dell’associazione Sportivamente Mariella De Luca, promotrice del progetto, dichiara: “Sono molto emozionata perché, a piccoli passi, Solidalmente, associazione della quale mi onoro di essere presidente, sta realizzando dei grandi obiettivi di solidarietà. Con la Pallacanestro Trapani stiamo portando avanti da anni dei progetti condivisi di inclusione ed integrazione ed abbiamo avuto fin dal primo giorno comunione d’intenti. Grazie a questo progetto, che coinvolge contestualmente ragazzi disabili e normodotati, ho avuto la possibilità di toccare con mano la solidarietà del nostro territorio”.

In conclusione, l’amministratore delegato della Pallacanestro Trapani Nicolò Basciano commenta: “Ringrazio Solidalmente e Conad che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto. Lo scorso hanno avevamo l’obiettivo di insegnare qualcosa ai ragazzi coinvolti ma, alla fine, è stato più quello che abbiamo ricevuto dai ragazzi che quello che abbiamo fatto per loro. Quest’anno avremo il piacere di avere con noi anche Conad e siamo sicuri che la loro presenza fornirà un contributo ulteriore alla buona riuscita di questo progetto”.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
Lunedì 17 giugno al Baglio Elena con esperti, politici e tecnici
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano
Sindaci e Rete Territoriale per l'inclusione sociale hanno approvato le programmazioni delle quote assegnate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
I poeti, provenienti da tutta la provincia di Trapani, declameranno le loro opere