Atti persecutori ed estorsione ai danni dei genitori, 39enne allontanato dalla casa familiare

L'uomo è stato anche sottoposto al divieto di avvicinamento

Obbligo di allontanamento e divieto di avvicinamento alle persone offese per un 39enne marsalese accusato di atti persecutori ed estorsione.

Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Marsala a seguito delle attività di indagine dei Carabinieri che hanno documentato ripetuti episodi di violente vessazioni fisiche e verbali che l’uomo avrebbe messo in atto nei confronti dei genitori, con i quali vive, da circa due anni con continue richieste di denaro e minacce.