Assostampa: “Basta violazioni sull’informazione nei Comuni del Trapanese”

Gli ultimi episodi riguardano i Comuni di Valderice e Misiliscemi

“Chiediamo al Direttivo regionale del Gruppo Uffici Stampa Sicilia, di intervenire presso l’assessore e il dirigente generale dell’Assessorato regionale alle Autonomie locali, affinché inviino degli ispettori in quei comuni della provincia di Trapani che non rispettano le norme in materia di informazione pubblica, e in particolare la Legge 150 del 2000 e le recente direttiva Zambuto”.

Lo dichiara Vito Orlando, segretario di Assostampa Trapani, il sindacato unitario dei giornalisti siciliani, a nome dell’intera segreteria provinciale.

“L’ultimo episodio, eclatante, riguarda il comune di Valderice, dove dalla mail istituzionale ufficiostampa@comune.valderice.tp.it sono stati inviati agli organi di informazione comunicati stampa non firmati, che sarebbero stati redatti da un social media manager, non iscritto all’Ordine dei giornalisti, così come invece prevede la legge, a cui con una determina l’amministrazione avrebbe affidato le attività di comunicazione – e di informazione, aggiungiamo noi – sui canali social media del comune. Ma anche la nuova amministrazione appena eletta a Misiliscemi invia comunicati stampa non firmati dalla propria mail istituzionale e non ci risulta che il nuovo sindaco sia un giornalista. Eppure le norme prevedono per i comuni con popolazione inferiori ai 10 mila abitanti di consorziarsi tra loro per istituire un posto di Addetto stampa, da assumere con regolare concorso, creando così posti di lavoro veri, nel rispetto della legalità, della trasparenza e della deontologia”.

“Purtroppo le violazioni di legge non riguardano solo gli amministratori locali – aggiunge Assostampa – ma, a volte, anche gli stessi colleghi. Abbiamo portavoce di sindaci di comuni trapanesi, pure inferiori ai 20 mila abitanti, che svolgono un’altra funzione, quella di addetti stampa dell’amministrazione. Abbiamo altri portavoce che violano la norma che prevede che questi ‘non possono, per tutta la durata del relativo incarico, esercitare attività nei settori radiotelevisivo, del giornalismo, della stampa e delle relazioni pubbliche’. Addirittura ci sono portavoce che scrivono su organi di informazione di argomenti riguardanti lo stesso comune per il quale hanno un contratto. E sul rispetto delle norme deontologiche il consiglio regionale dell’Ordine dei giornalisti, forse, dovrebbe porre più attenzione”.

La passeggiata al lungomare di Trapani, buona fortuna! [REPORTAGE]

Giovedì inizieranno i lavori di messa in sicurezza di 30 metri di muretto e della spiaggia sottostante
Giovedì inizieranno i lavori di messa in sicurezza di 30 metri di muretto e della spiaggia sottostante
I punti di raccolta saranno allestiti venerdì e domenica prossimi
I consiglieri comunali controbattono le dichiarazioni del sindaco Forgione
Eletto il Consiglio d’Amministrazione per il triennio 2024-2027
Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Nicola Lamia spiega perchè l'opposizione ha abbandonato l'Aula Consiliare
L'amministrazione comunale ha illustrato lo stato di avanzamento dei Piani che confluiranno nel PUG

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Operazione del 2022 contro presunti fiancheggiatori e associati di Cosa Nostra a Marsala e altri centri del Trapanese
Tutte le gare in programma si disputeranno dal 25 al 28 luglio in piazza della Vittoria
L'ala di passaporto inglese proviene dal Galatasaray, squadra del massimo Campionato turco
L'aeroporto etneo è chiuso per l'attività del vulcano
Domani pomeriggio si ritroveranno i bambini di dieci grest parrocchiali
"Decisione incomprensibile che comporterà l'aumento delle tariffe", dice il sindaco Forgione