Associazione mafiosa ed esercizio abusivo di giochi e scommesse, la DIA esegue dieci misure cautelari [VIDEO]

I guadagni venivano trasferiti anche a mafiosi di vertice di Campobello di Mazara

Eseguita dalla DIA un’ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Palermo, su richiesta della Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia con cui sono state disposte dieci misure cautelari personali, di cui una in carcere, cinque ai domiciliari e quattro divieti di esercizio della professione e dell’attività imprenditoriale.

L’operazione, denominata “Breaking Bet”, le cui indagini sono state sviluppate dalla Sezione Operativa della DIA di Agrigento, ha consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei confronti degli indagati a cui si contestano le ipotesi di concorso esterno in associazione mafiosa, esercizio abusivo di attività d’intermediazione nella raccolta di gioco, tramite l’installazione di apparecchiature di gioco in assenza di concessione dell’Agenzia dei Monopoli, estorsione aggravata dall’agevolazione mafiosa e trasferimento fraudolento di valori.

Le indagini hanno consentito di acquisire un grave quadro indiziario sulla capillare distribuzione e installazione di postazioni per il gioco d’azzardo, resa possibile con la costituzione di società intestate a prestanome: tramite gli apparecchi collegati in rete a siti internet esteri, ai giocatori era consentito di partecipare a scommesse su eventi sportivi, di scegliere, oltre ai giochi di abilità a distanza, anche opzioni di gioco – tipo videopoker, roulette – caratterizzate dall’alea e dal fine di lucro.

Secondo gli inquirenti, i guadagni dell’attività illecita sarebbero stati destinati a contribuire al sostentamento economico oltre che dei clan mafiosi di Licata e Campobello di Licata, a quello di esponenti di vertice della famiglia mafiosa di Campobello di Mazara, consentendo a Cosa Nostra, oltre all’arricchimento economico, di acquisire, o comunque implementare, il controllo diretto e indiretto di redditizie attività economiche sul territorio. Nel corso dell’attività sono state anche,eseguite perquisizioni domiciliari nei confronti dei soggetti indagati. VIDEO

Emergenza idrica in Sicilia, Bica: “Dobbiamo coordinare gli sforzi” [AUDIO]

"Ripristinare pozzi nel Trapanese potrebbe aumentare la portata idrica fino a 150 litri al secondo"
Tre giornate, da oggi a domenica 14 aprile, per gli amanti del giardinaggio e del Verde
In considerazione della severa crisi idrica, dovuta alle condizioni climatiche
La refurtiva, per un valore di circa 5mila euro, è stata restituita
Pubblicato l'Avviso di "Project Financing" per l'ampliamento del 19° Padiglione
Per individuare le cause degli sversamenti a mare nella zona Baia dei Mulini
Effettuati 76 servizi straordinari tra centro storico di Trapani e aree ritenute “a rischio” di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Salemi
Negli ospedali di Castelvetrano, Marsala e Trapani saranno allestiti punti informativi

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
A partire dalle 10:30 si terrà un momento di incontro con l’amministrazione e le famiglie riceveranno sia la pergamena ricordo che la chiave simbolo della Giornata della Gentilezza
"Ognuno di noi deve fare la propria parte per proteggere e preservare la bellezza e la salute del nostro territorio"
Si tratta di attività e iniziative di rilevanza regionale e d'interesse generale
Ad intervenire sui meccanismi di funzionamento l'orologiaio trapanese Danilo Gianformaggio
Attività in pista a partire dal giovedì con le prove libere