Asp Trapani, tutti gli investimenti finanziati con i fondi del PNRR [VIDEO]

Per un ammontare complessivo di circa 50 milioni di euro

Conferenza stampa, stamattina, nella sede dell’Asp per illustrare tutti i progetti per i quali l’Azienda ha ottenuto il finanziamento da fondi del PNRR e del PNC a regia del Ministero della Salute per un ammontare complessivo di circa 50 milioni di euro.

L’azienda sanitaria provinciale di Trapani è stata, infatti, individuata come “soggetto attuatore esterno” per la realizzazione di una serie di interventi strutturali, tecnologici e informatici destinati a migliorare la qualità dei servizi sanitari nella nostra provincia. La circostanza di aver avviato le procedure di appalto entro il dicembre 2022 – unica Asp in Sicilia – ha inoltre consentito di ottenere la maggiorazione del 20% prevista dal governo nazionale sui finanziamenti erogati per far fronte all’incremento dei costi registrato nell’ultimo anno.

In particolare, entro il 30 giugno 2026, dovranno essere realizzate nel Trapanese 13 Case della Comunità, sia di nuova edificazioni sia con ristrutturazione di immobili già esistenti. Si tratta di strutture sanitarie basate su un modello di intervento multidisciplinare in grado anche di progettare interventi di carattere sociale ed integrazione socio-sanitaria. In queste strutture lavoreranno in equipe i medici di medicina generale, i pediatri di libera scelta, gli infermieri di famiglia, gli specialisti ambulatoriali e altri professionisti sanitari come logopedisti, fisioterapisti, dietologi. Saranno così distribuite: due a Trapani, una ad Erice, due a Marsala, una a Mazara del Vallo, Castelvetrano, Alcamo, Custonaci, Castellammare del Golfo, Partanna, Pantelleria e Salemi.

Un altro corposo intervento riguarda l’attivazione, entro il 30 giugno 2024, di quattro Centrali Operative Territoriali. Si tratta di strutture che svolgono una funzione di coordinamento della presa in carico del paziente e del raccordo tra servizi e professionisti per assicurare continuità, accessibilità e integrazione dell’assistenza sanitaria e socio sanitaria; sono previste a Trapani, Marsala, Mazara del Vallo e Alcamo.

Entro il 30 giugno 2026 dovranno essere realizzati tre Ospedali di Comunità – a Trapani, Marsala e Salemi – dotati ciascuno di 20 posti letto e destinati a pazienti che, a seguito di un episodio acuto minore o per la riacutizzazione di patologie croniche, necessitano di interventi sanitari a bassa intensità clinica, potenzialmente erogabili a domicilio ma che necessitano di assistenza e sorveglianza sanitaria infermieristica continua, anche notturna, non erogabile a domicilio o in mancanza di un domicilio idoneo.
Sempre entro il 30 giugno 2026, dovrà essere completato l’adeguamento antisismico dell’ospedale “Sant’Antonio Abate” di Casa Santa Erice.

L’Asp di Trapani ha investito anche nel settore della strumentazione tecnologica con l’acquisto di due TAC 128 strati – una per il reparto di Radiologia dell’ospedale di Castelvetrano e una per quello di Trapani – cinque mammografi – distribuiti tra gli ospedali di Alcamo, Marsala, Trapani, Pantelleria e Castelvetrano – di quattro ecotomografi – due a Trapani, uno a Pantelleria e uno a Marsala – e di un densitometro osseo per il reparto di Radiologia dell’ospedale di Alcamo.

Infine sono previsti interventi, divisi tra tre ospedali, che interessano le procedure di informatizzazione: riguardano la  cartella clinica, il “percorso sangue”, la sicurezza informatica e i percorsi clinico-oncologici.

“Siamo un’azienda pubblica – ha sottolineato Il commissario straordinario Vincenzo Spera – e come tale miriamo ad utilizzare tutte le risorse disponibili, il nostro obiettivo è il pareggio di bilancio non il profitto e questi interventi ci consentiranno  tra l’altro, di internalizzare, assumendo anche nuovo personale, servizi al momento affidati all’esterno con importanti risparmi che saranno reinvestiti sulle nostre strutture sanitarie per garantire il diritto alla salute dei cittadini ed erogare prestazioni sanitarie in maniera sempre più efficace ed efficiente”. VIDEO

Quando Turandot, senza musica e salsiccia… tifa Spagna [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest
Ne abbiamo parlato con Natale Pietrafitta dell'Ente Luglio e Massimiliano Mazzara di Trapani Food Fest
Su sei aziende agricole controllate, riscontrate irregolarità in quattro
Resi noti i risultati dell'annuale sondaggio sul gradimento dei cittadini commissionato da Il Sole 24 Ore
Tre giovani di prospettiva che vanno ad arricchire la rosa a disposizione di Torrisi
A inaugurare la nuova edizione è stata la cantante Simona Trentacoste
Per la gestione dei migranti che arrivano sull'isola

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Per gli eventi promossi, organizzati e patrocinati dal Comune
Da via Mazzini verso piazza Ciullo e il Santuario della Madonna dei Miracoli
Formazione per il rilascio della qualifica di smart coach
Esperienze culturali, artistiche e gastronomiche pensate per soddisfare tutti i gusti e le età
Il consigliere comunale di opposizione critico con l'amministrazione Stabile
Incontri, proiezioni e spettacoli nel segno di Troisi per il 30° anniversario del film “Il Postino”
I partecipanti potranno assaporare il meglio della tradizione culinaria locale