Asp: stabilizzazione 180 precari, il plauso di Nursind

"L’Asp di Trapani si è assunta la responsabilità di procedere applicando la normativa nazionale che consente la stabilizzazione di questa platea di lavoratori"

Via libera all’Asp di Trapani alla stabilizzazione di 180 precari assunti durante l’emergenza covid. Lo rende noto il sindacato Nursind Cgs che plaude all’Azienda sanitaria trapanese dove si è registrato uno dei primissimi casi in Sicilia di reclutamento dei precari che erano stati chiamati in questi anni di emergenza pandemica.

“Grazie ai requisiti della normativa nazionale – spiega il segretario territoriale Salvo Calamia – questi lavoratori verranno stabilizzati. L’ultimo passaggio dopo la delibera prevede la firma del contratto. Sono stati anni difficili in cui gli operatori sanitari hanno messo a rischio la propria vita lavorando in condizioni estreme in un periodo storico molto difficile. Nonostante non siano state definite in ambito regionale linee guida e criteri specifici per tutte le aziende sanitarie dell’isola, il Nursind Cgs riconosce in pieno la capacità con la quale l’Asp di Trapani si è assunta la responsabilità di procedere applicando la normativa nazionale che consente la stabilizzazione di questa platea di lavoratori. È un fatto da sottolineare. Quando c’è da criticare le scelte lo abbiamo fatto ma al tempo stesso è corretto, in questo caso, riconoscere il giusto e veloce iter amministrativo di assunzione. Teniamo a sottolineare – prosegue Calamia – che abbiamo fiducia nella parola del commissario straordinario Spera, che ha dato anche disposizione per i trasferimenti dei reparti di Ortopedia e Chirurgia plastica presso il presidio ospedaliero di Marsala dal presidio di Castelvetrano, dove erano allocati per motivi di emergenza covid. Al tempo stesso auspichiamo abbiamo fiducia e fondato ottimismo che venga trasferita, a breve, l’Unità operativa di Neurologia presso il presidio di Mazara, sempre allocata presso il presidio ospedaliero di Castelvetrano sempre per motivi di emergenza pandemica. L’atto aziendale prevede che Mazara abbia in carico l’unità complessa di neurologia e le rassicurazioni, ai nostri incontri, del commissario Spera sono un buon auspicio che possa avvenire entro brevissimo tempo”.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
Lunedì 17 giugno al Baglio Elena con esperti, politici e tecnici
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano
Sindaci e Rete Territoriale per l'inclusione sociale hanno approvato le programmazioni delle quote assegnate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
I poeti, provenienti da tutta la provincia di Trapani, declameranno le loro opere