Arte e cultura si respirano all’interno dell’art boutique 122 Ricami al centro storico di Trapani

Nella galleria si presenteranno al pubblico opere di artisti nazionali e internazionali e si proporranno letture, laboratori, conversazioni con curatori, critici, galleristi. Attualmente è in corso la mostra dell'artista brasiliano Eduardo Recife

Concepita come una piccola art gallery, 122 Ricami è anche un Art Boutique, presso il centro storico di Trapani – in corso Vittorio Emanuele 122 -, la città del vento e dal mare cristallino, dove la contaminazione di altri popoli e culture è viva e presente.

122 Ricami Art Boutique è il  frutto dell’ingegno e dell’impegno di due donne trapanesi, Fortunata Mistretta e Valentina Guarneri, persone che hanno voluto mettere la cultura e l’arte al centro della loro vita. Nella loro galleria si presenteranno al pubblico opere di artisti nazionali e internazionali e secondo un calendario di incontri si proporranno letture, laboratori, conversazioni con curatori, critici, galleristi.

“Amiamo vivere intensamente. La nostra innata curiosità e passione per l’arte ci ha spinto a viaggiare alla scoperta del mondo. Vogliamo pigiare sul pedale dell’innovazione, accelerando su trend che sono di nicchia e sperimentare novità nel mondo dell’arte – dichiara Fortunata -. Durante il nostro percorso abbiamo avuto la fortuna di conoscerci e di conoscere numerosi artisti. L’arte regola le relazioni umane, esplora, trae esperienze interiori. Un sogno avverato il nostro che si può definire anche un viaggio nell’inconscio attraverso la creatività e l’espressione degli artisti che coinvolgeremo”.

“Il mio ruolo all’interno di 122 Ricami è assolutamente di natura emozionale – conclude Valentina -, sostengo Fortunata nella parte curatoriale visto la mia esperienza ventennale nel settore”. All’interno si trovano oggetti d’arte e di design dalle tendenze artistiche più innovative e significative che potranno essere acquistate dagli appassionati.

L’art boutique ospita attualmente la mostra dell’artista brasiliano Eduardo Recife, grafico e illustratore crea un font che porta il suo stesso nome, riconosciuto ormai globalmente. Sviluppa in seguito la sua tecnica di collage, creando uno stile ricercato e distinto; combinando immagini vintage, ritagli di riviste che ricerca costantemente, unendolo a simboli e immagini classiche. Le sue opere raccontano l’anima umana, la ricerca dell’amore, della verità e felicità. Ha esposto in tutto il mondo ed è stato pubblicato in più di 70 libri, riviste di arte nazionali ed internazionali.