ARS, Safina resta deputato regionale

Dario Safina resta all’ARS. Il Tribunale di Palermo, infatti, ha rigettato il ricorso di Domenico Venuti. Il sindaco di Salemi e segretario provinciale del Partito Democratico aveva chiesto l’accertamento e la dichiarazione dell’ineleggibilità di Safina alla carica di deputato dell’Assemblea Regionale Siciliana contestando due motivi.

«In primo luogo – si legge nella sentenza – ha dedotto la violazione che prevede che non è eleggibile a deputato regionale l’assessore di un Comune, compreso nel territorio della Regione, con popolazione superiore a 20.000 abitanti. In secondo luogo, ha denunciato la violazione dell’articolo che recita che “non sono eleggibili i rappresentanti, amministratori e dirigenti di società enti di diritto privato ed imprese volte a profitto di privati, che godono di contributi, concorsi, sussidi o garanzie da parte dello Stato o della Regione”».

Il ricorso, però, è infondato e giudici spiegano che Safina ha rassegnato le sue dimissioni da assessore del Comune di Trapani il 30 aprile 2022 e da un punto di vista strettamente temporale nessun problema d’ineleggibilità si pone nel caso concreto. Sebbene Safina sia stato nominato consulente del sindaco Tranchida dopo le sue dimissioni da assessore, come attestato dal segretario generale del Comune di Trapani, infatti, “Dario Safina non ha mai partecipato a sedute della Giunta Comunale dal giorno 30/04/2022 al giorno 20/09/2022, non sono stati prodotti o formalizzati dal Dario Safina né allo stesso sono stati richiesti atti propedeutici alle deliberazioni dell’organo esecutivo dal 30/04/2022 al 20/09/2022; agli altri d’ufficio non risultano prodotte e trasmesse direttive, proposte, atti di indirizzo o atti di controllo nei confronti degli Uffici Comunali dal 30/04/2022 al 20/09/2022”.

La seconda motivazione del ricorso nasce dal fatto che Dario Safina è dal 2018 presidente del Circolo Tennis di Trapani. Al riguardo, il Circolo del Tennis di Trapani è una associazione sportiva dilettantistica, senza personalità giuridica, che ha lo scopo di consentire, propagandare e sviluppare la pratica degli sport dilettantistici con particolare riguardo al tennis, con esclusione assoluta di intenti speculativi e senza prefiggersi finalità di lucro. Trattasi quindi di associazione libera che nasce per volontà di un gruppo di cittadini che si uniscono per il perseguimento di uno scopo non lucrativo, priva del riconoscimento di personalità giuridica, non soggetta quindi alla tutela, patrocinio e controllo dello Stato e la cui vita interna è regolata esclusivamente dalla volontà degli associati. «Deve escludersi, pertanto, che tale associazione – scrivono i giudici di Palermo – sia inquadrabile nell’alveo delle categorie giuridiche indicate dalla norma, “società enti di diritto privato ed imprese volte al profitto di privati”, come anche che trattasi di ente che goda “di contributi, concorsi, sussidi o garanzie da parte dello Stato o della Regione”».

L’Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo ha stanziato e ha liquidato la somma di 112.573,61 euro a favore della Federazione Italiana Tennis – Comitato Regionale Sicilia. Il Circolo del Tennis Trapani, invece, risulta inserito nell’elenco delle società destinatarie del contributo su determinazione e ripartizione della FIT. In pratica, il contributo non è diretto. Per tutte le motivazioni esposte, il ricorso è stato rigettato.

Altro che sindaco o assessore, a Trapani decidono i topi [AUDIO]

Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Dieci imputati saranno giudicati con il rito abbreviato, gli altri otto con quello ordinario
Tra queste, cinque cittadini tunisini che hanno violato il divieto di ingresso nel territorio nazionale italiano
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Lo spettacolo si terrà in occasione della commemorazione della strage di Paolo Borsellino
Dei tre punti monitorati in provincia di Trapani, due risultano fuori dai limiti di legge
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Nascondeva una pistola d avrebbe messo a disposizione del boss un garage trasformato in appartamentino
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco