martedì, Gennaio 31, 2023

Arrestato Matteo Messina Denaro [VIDEO]

I Carabinieri lo hanno raggiunto in una clinica privata di Palermo

Il boss mafioso Matteo Messina Denaro è stato arrestato, stamattina, dopo 30 anni di latitanza, dai Carabinieri del ROS, assieme con le “teste di cuoio” del GIS e i militari dei Comandi territoriali della Legione Sicilia. Ne ha dato notizia il comandante del ROS, il generale di divisione Pasquale Angelosanto.
I militari dell’Arma – oltre 100 sono stati impiegati nell’operazione – lo hanno raggiunto in una clinica privata di Palermo,  la “Maddalena”, nel quartiere San Lorenzo, dove, secondo le prime notizie, si sottoponeva a terapie da oltre un anno. GUARDA IL VIDEO

Matteo Messina Denaro si celava dietro il nome di Andrea Bonafede, nato il 23 ottobre 1963, e stamattina era giunto nella struttura sanitaria per effettuare un tampone per il Covid prima di avviare la chemioterapia: sarebbe affetto da un tumore per il quale era già stato operato circa un anno e mezzo fa.

Oltre a lui è stato arrestato un suo presunto favoreggiatore, Giovanni Luppino, di Campobello di Mazara. GUARDA IL VIDEO 

Dopo il blitz, l’ormai ex superlatitante è stato condotto negli uffici dei Carabinieri e poi sarà trasferito in carcere. L’arresto del boss è stato salutato da grida di apprezzamento e applausi nei confronti dei Carabinieri da parte dei malati e dei loro familiari e anche dai cittadini al passaggio dei mezzi dell’Arma che lo trasportavano.

Originario di Castelvetrano, 60 anni, il capo di Cosa nostra, negli anni, aveva allargato il suo potere ad altri mandamenti mafiosi della Sicilia, specialmente dopo l’arresto di Totò Riina, di cui è considerato il “delfino”, Bernardo Provenzano e i fratelli Graviano.
L’inchiesta che ha portato alla sua cattura è stata coordinata dal procuratore di Palermo Maurizio de Lucia e dal procuratore aggiunto Paolo Guido. L’arresto del boss avviene proprio il giorno successivo a quello del trentesimo anniversario della cattura di Totò Riina.

Noto con i soprannomi “U siccu” e “Diabolik”, Messina Denaro era in cima alla lista dei latitanti più pericolosi e ricercati al mondo. Figlio di “don Ciccio”, capo della mafia trapanese, ha trasformato Cosa nostra, traghettandola dalla tradizione agraria nel mondo delle imprese. Era latitante dall’estate del 1993 quando, in una lettera scritta alla fidanzata dell’epoca dopo le stragi mafiose di Roma, Milano e Firenze, le annunciò l’inizio della sua vita in clandestinità.

Matteo Messina Denaro è già stato condannato a diversi ergastoli per decine di omicidi, tra i quali quello di Giuseppe Di Matteo, il figlio del pentito, strangolato e sciolto nell’acido dopo quasi due anni di prigionia, per le stragi del 1992, costate la vita ai magistrati Falcone e Borsellino e alle loro scorte, e per gli attentati del 1993 a Milano, Firenze e Roma.

Trapani, stop ai “furbetti del suolo pubblico” [AUDIO]

Una task force formata da funzionari del Settore Suap e agenti della Polizia municipale sta effettuando sopralluoghi e già sono state elevate alcune sanzioni

Calcio, Trapani: riscattata l’opaca prestazione di domenica scorsa

Una vittoria importante per il morale della squadra e per la sicurezza nei suoi mezzi
Rigettato il ricorso di Domenico Venuti
L'attività si è resa necessaria per mettere in sicurezza un'anziana che viveva in condizioni precarie per la presenza di rifiuti e altri materiali accumulati nel tempo
Una task force formata da funzionari del Settore Suap e agenti della Polizia municipale sta effettuando sopralluoghi e già sono state elevate alcune sanzioni
"Sembra che non ci sia alcun sostituto rispetto al dipendente comunale che svolge il servizio di collegamento tra l'abitato del centro storico di Erice e le scuole materne, elementari e medie poste nel territorio comunale a valle"
Tra i denunciati dai Carabinieri della compagnia di Trapani, due giovani trovati alla guida in stato di alterazione per abuso di alcool e uso di stupefacenti

Sabato 3 e domenica 4 dicembre il Day Zero di Etna Comics 2023

Appuntamento al centro commerciale Porte di Catania dalle 10 alle 20

Bonus gas e luce 2023, cosa cambia

Con la legge di Bilancio 2023 arrivano novità anche sul bonus bollette per le spese di luce e di gas
"Ai nuovi assessori chiedo di stare più a contatto con il territorio e di lavorare a tempo pieno per la città"
La scuola è stata consegnata grazie a un accordo tra il LCC di Trapani e il Comune di Castelvetrano
"Partiamo da Castelvetrano, a pochi giorni dalla cattura del boss Matteo Messina Denaro - dice il presidente Cracolici - per ribadire la vicinanza delle Istituzioni e per comprendere cosa è possibile fare per sostenere il contrasto alla mafia"
Gli atti vandalici sono stati registrati dalle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale
Dopo i lavori di restyling, il magnifico polmone verde di Valderice è stato restituito alla fruizione pubblica

Pollo all’arancia: la ricetta

Una nuova ricetta su Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Dottore, nuovo anno, nuovi propositi, ma perché procrastino?

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Quei giorni in radio… [parte prima]

Negli anni Settanta e Ottanta la radio ha avuto un ruolo decisivo nella diffusione della musica e nell'intrattenimento

“Silenzio, esce la Corte”

La condanna definitiva: l’era di D’Alì è finita. Il silenzio di Trapani
La commissione esaminatrice ha riscontrato difformità rispetto a quanto richiesto per assegnare il servizio
Pallacanestro: i granata perdono 89-79 contro la corazzata guidata da Alex Finelli
Il vice sindaco Abbruscato: "Presentata relazione alla Procura"
A seguito di una ricognizione sulle dotazioni negli istituti scolastici è stato completato il parco attrezzature sportive con l’acquisto di tutto il materiale occorrente
Il sindaco Anastasi incontrerà oggi pomeriggio i titolari nelle loro rispettive attività, per ribadire la sua vicinanza e quella dell’intera comunità di Petrosino
Il giovane denunciato dai Carabinieri di Paceco era in possesso di un ciclomotore risultato rubato

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Legge di Bilancio 2023, le principali novità in materia di energia

Con la Legge di Bilancio 2023 il governo prosegue il lavoro iniziato dal precedente esecutivo con i cosiddetti “decreti Aiuti”