Anche il secondo relitto romano trovato a Marausa andrà a Marsala

Ciminnisi (M5S): «Un altro scippo al nostro territorio. La storia si ripete, il Governo regionale ha deciso che anche la nave Marausa 2 andrà a Baglio Anselmi»

«Deludente la risposta dell’assessore Scarpinato alla mia interrogazione. Per la seconda volta frustrate le legittime aspirazioni del territorio misilese. Individuata de facto, nel Baglio Anselmi di Marsala, la sede di musealizzazione del reperto individuato nel mare di Marausa nel 2020».

Lo ha detto la deputata regionale trapanese del M5S, Cristina Ciminnisi, dichiarandosi non soddisfatta della risposta, pronunciata in aula dall’assessore ai Beni Culturali, Francesco Paolo Scarpinato, all’interrogazione del luglio scorso nella quale si chiedeva se vi fossero ipotesi e progetti di musealizzazione della nave oneraria romana di Marausa nei luoghi in cui è stato recuperato il relitto (il cosiddetto relitto Marausa 2).

«Avevo chiesto – spiega Ciminnisi ricordando il senso della interrogazione – che la nave romana rimanesse a Marausa. Purtroppo dalla risposta dell’Assessore Scarpinato emerge che questo governo di centro destra non ha intenzione di valorizzare la legittima aspirazione del nostro territorio a fare della nostra storia un valore aggiunto e, insieme, un’opportunità di sviluppo turistico e culturale che potrebbe giovare in maniera dirompente alla nostra economia locale ed anche all’intero patrimonio culturale regionale, a partire proprio da Marausa e dal comune di Misiliscemi».

«La delusione per la risposta è profonda – sottolinea Ciminnisi –: apprendiamo che l’assessorato ai Beni Culturali nei fatti ha già deciso. Speravamo, invece, che l’interrogazione stimolasse l’assessore, e il Governo Regionale, nel mostrare attenzione verso la comunità di Misiliscemi e a prenderne in considerazione l’aspirazione a collocare nel proprio territorio questo secondo relitto. Sarebbe stato un riconoscimento, non ristretto alla comunità scientifica, di come nell’antichità Marausa fosse un approdo strategico, al centro delle relazioni commerciali tra la Sicilia e l’Africa d’epoca tardo Romana».

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
L’iniziativa è frutto della preoccupante carenza idrica che sta colpendo la Sicilia
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola