venerdì, Marzo 1, 2024

Amministrative Paceco, Salvatore Bongiorno ufficializza la sua candidatura a sindaco di Paceco

Salvatore Bongiorno si presenta con il simbolo "Uniti per Paceco – Bongiorno sindaco"

È ufficiale. A Paceco il professore Salvatore Bongiorno ha finalmente sciolto ogni riserva, decidendo così di candidarsi alla carica di sindaco.

Salvatore Bongiorno, si presenta con il simbolo – Uniti per Paceco – Bongiorno sindaco -. “Una lista che vuole rappresentare la Paceco di tutta la gente, di chi vuole bene a questa città e al suo territorio, amandolo sopra ogni cosa e sentirsi pacecoto fino in fondo”. Bongiorno non vuole negare tutto quanto è stato fatto dagli altri naturalmente “Ma – sottolinea – serve una spinta in più”. E poi continua. “Chi è con me in questo progetto, sa che ha messo al centro prima di tutto ‘Paceco’ e non i propri profili identitari. Per amministrare col maggioritario un piccolo comune, non servono eserciti contrapposti, ma piuttosto visioni d’insieme, al di là delle singole storie politiche. Chi pensa che la vittoria di una parte politica sia preferibile all’interesse di un paese o ha capito ben poco, o ha ben poco da dire”.

Al momento fanno parte della squadra di Bongiorno: Gino Martorana; Vito Bongiorno; Salvatore Catalano; Pietro Cafarelli; Michele Ingardia; Lorena Asta; Francesco Valenti e Marilena Cognata. Si tratta di consiglieri comunali uscenti di minoranza e di maggioranza.

Bongiorno che è arrivato a questa scelta perchè convinto da tanti buoni amici, ha le idee chiare. “Intanto non ci saranno ne padroni ne padrini di ordine politico – dice. Obiettivo per tutti è, e sarà per il futuro Paceco e il suo territorio. Abbiamo bisogno di sviluppare una dimensione di centralità sul piano delle offerte culturali, sportive, sociali, imprenditoriali. Mi piace immaginare una città dove facendo leva sulle risorse naturali si possa sviluppare imprenditorialità. Abbiamo un territorio ricco, dobbiamo essere solo nelle condizioni di potere sfruttare queste capacità creando momenti attrattivi, che possano cogliere l’interesse di chi viene da fuori. È sulle risorse di questo territorio che bisogna insistere e lavorare”.
Salvatore Bongiorno politico di lunga data, è stato docente di Storia e Filosofia nei Licei.

Rimettersi nuovamente al servizio di Paceco e della sua comunità per lui ha un significato importante, perchè sa cosa vuol dire amministrare e fare politica sul campo. Bongiorno ha già incontrato alcuni amici a Paceco, quello che doveva essere però solo un incontro informale alla fine ha visto la partecipazione allargata di tantissima gente che ha mostrato nei suoi confronti attestati di affetto e incoraggiamento a proseguire.

Esultanza Trapani. Foto: Joe Pappalardo

Provinciale sotto i riflettori: in serale le partite di Imolese e Siracusa [AUDIO]

L'inizio delle due sfide è previsto per le 20:30, per il ritorno di Coppa Italia cambia anche la data
Un'occasione per riscoprire il valore della cura delle persone, degli altri e del nostro pianeta
Si tratta di "Villa Favorita" a Marsala e "La Clessidra" a Salemi
Stasera la veglia nella chiesa di San Giovanni Battista a Trapani.
Le criticità riguardano l’Area Funzionale Urbana (FUA) della Sicilia occidentale
L'inizio delle due sfide è previsto per le 20:30, per il ritorno di Coppa Italia cambia anche la data
Diffusi i dati sul ritorno economico nel territorio generato dall'aeroporto

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
L'assessore Aricò: «Sostegno alle amministrazioni locali per crescita e sviluppo»
Nei prossimi giorni la decisione del gup del Tribunale di Trapani
Presenti anche gli sportivi del Trapanese destinatari delle benemerenze CONI consegnate lo scorso dicembre
Coinvolte dodici persone che si occuperanno della cura del Verde a Favignana
"Impossibile garantire alla comunità una regolare distribuzione idrica con mezzi alternativi"