Alloggi per i migranti lavoratori stagionali, nuova riunione alla Prefettura di Trapani

L'incontro è stato presieduto dal capo del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, prefetto Michele Di Bari, e dalla prefetta di Trapani Filippina Cocuzza

Nuova riunione, stamane, alla Prefettura di Trapani sulla questione della sistemazione dei migranti lavoratori stagionali a Castelvetrano e Campobello di Mazara. L’incontro è stato presieduto dal capo del Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione, prefetto Michele Di Bari, e dalla prefetta di Trapani Filippina Cocuzza.

All’incontro hanno preso parte anche il procuratore della Repubblica di Marsala, i sindaci dei Comuni interessati, i vertici delle Forze dell’Ordine provinciali, dell’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro, dell’Asp di Trapani, della Croce Rossa e del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco.

Il prefetto Di Bari ha confermato l’attenzione della ministra dell’Interno Luciana Lamorgese di sostenere e accelerare le iniziative già in campo, utili a superare la problematica garantendo la disponibilità anche di un contributo straordinario da destinare al finanziamento dei progetti già avviati dai Comuni interessati.
Ai sindaci e ai rappresentanti di tutte le Istituzioni e gli Enti coinvolti è stato chiesto di garantire il tempestivo impiego delle risorse destinate alla realizzazione di soluzioni abitative dignitose per questi lavoratori ed evitare il protrarsi di condizioni di degrado negli insediamenti abusivi e le situazioni di grave pericolo che ne derivano come è accaduto a Castelvetrano nell’incendio dell’ex Cementificio Selinunte dove è morto un migrante.

Nell’attesa della realizzazione degli insediamenti, già condivisi dal Ministero dell’Interno sulla base dei progetti già presentati, sono in procinto di essere installati nelle aree interessate dalla campagna olivicola i moduli abitativi forniti gratuitamente dall’UNHCR che consentiranno di assicurare un riparo sicuro ai lavoratori che attualmente si trovano sul territorio di Campobello di Mazara e Castelvetrano.

Emergenza idrica in Sicilia, Bica: “Dobbiamo coordinare gli sforzi” [AUDIO]

"Ripristinare pozzi nel Trapanese potrebbe aumentare la portata idrica fino a 150 litri al secondo"
"Obiettivo prioritario quello di arrestare l'esodo dei giovani siciliani verso il Settentrione"
A fare gli onori di casa, il comandante di Reggimento, colonnello Michelangelo Genchi
"Confronto con i gruppi politici sulla seconda metà del mandato”
Destinati dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali alla Sicilia per il Piano di attuazione locale
Il deputato regionale trapanese esorta il centrodestra al governo regionale alla revisione dei quattro milioni in più rispetto al 2023 destinati alle scuole paritarie
Per individuare le cause degli sversamenti a mare nella zona Baia dei Mulini
Effettuati 76 servizi straordinari tra centro storico di Trapani e aree ritenute “a rischio” di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Salemi
La refurtiva, per un valore di circa 5mila euro, è stata restituita
Pubblicato l'Avviso di "Project Financing" per l'ampliamento del 19° Padiglione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Negli ospedali di Castelvetrano, Marsala e Trapani saranno allestiti punti informativi
Tre giornate, da oggi a domenica 14 aprile, per gli amanti del giardinaggio e del Verde
A partire dalle 10:30 si terrà un momento di incontro con l’amministrazione e le famiglie riceveranno sia la pergamena ricordo che la chiave simbolo della Giornata della Gentilezza
"Ognuno di noi deve fare la propria parte per proteggere e preservare la bellezza e la salute del nostro territorio"
In considerazione della severa crisi idrica, dovuta alle condizioni climatiche