Alla Lombardo Bikes una storia di impegno e coraggio con Andrea Devicenzi [FOTO e VIDEO]

L'incontro nell'azienda di Buseto Palizzolo, nella cornice di una realtà produttiva d’eccellenza

Superare i propri limiti, vivere in gara soprattutto con se stessi. Ce lo hanno raccontato ieri, in un incontro riservato ai giornalisti e ad esponenti del mondo sportivo del Trapanese, due uomini molto diversi tra loro per nascita e vissuto ma accomunati da questa visione della vita e del proprio agire: Emilio Lombardo, amministratore delegato della Lombardo Bikes, e Andrea Devicenzi, atleta paralimpico, performance coach, formatore esperienziale e imprenditore.

Lombardo Bikes è una eccellenza dell’industria metalmeccanica nazionale che ha sede a Buseto Palizzolo, nell’hinterland Trapanese, lì dove è nata nel 1952. Oggi ha sede in una moderna costruzione dove si svolge quasi interamente la catena di produzione di biciclette che, come recita lo slogan dell’azienda – “Born in Sicily, riding everywhere” – sono nate in Sicilia ma “pedalano” dappertutto nel mondo.

Con oltre 500 esemplari prodotti ogni giorno, una ottantina di dipendenti di cui quasi la metà donne, oltre 150 modelli in produzione ed esportazioni in circa 30 Paesi del mondo, l’azienda fondata da Gaspare Lombardo – padre dell’attuale amministratore delegato – ancora orgogliosamente a capitale interamente italiano e a proprietà familiare, è una realtà dove l’innovazione tecnologica e un processo produttivo all’avanguardia si sposano con la cura dei dettagli tipica del made in Italy. Ma non solo: abbiamo visitato un’azienda in cui il benessere e la formazione, professionale e umana, dei dipendenti sono un punto importante: l’asilo per i bambini e la palestra, l’aula per gli incontri formativi sono idee realizzate da tempo che, specie dalle nostre parti, costituiscono un valore aggiunto.
Lo racconta in questo primo video l’AD Emilio Lombardo:

In questo contesto si è inserita la presenza, non a caso, di Andrea Devicenzi. Privato della gamba sinistra all’età di 17 anni, a causa di un brutto incidente in moto, da sempre si dedica alla pratica sportiva. Da ultimo ha avviato il progetto 22-26, da sviluppare nell’arco di cinque anni, che prevede cinque viaggi in bicicletta, in solitaria o con un team al seguito, in luoghi particolari del mondo e la pubblicazione di altrettanti docufilm e libri.

Dopo l’Islanda e la Scandinavia, nella nuova avventura la musica, altra passione di Devicenzi, sarà protagonista. “Se il corpo umano è composto al 65% di acqua – dice – il mio è composto al 60% di sport e al 40% di musica”. Il percorso si snoderà tra le principali città USA simbolo di diversi generi musicali: il blues, il country, il jazz ed il rock’n’ roll, quindi Nashville, Memphis, New Orleans, ma anche Indianapolis e Chicago.
In questo video ecco come ha illustrato la sua prossima avventura

L’incontro tra Andrea Devicenzi e Lombardo Bikes è diventato un progetto personalizzato, una bicicletta realizzata appositamente per lui e per il prossimo viaggio. Ecco come è stato “svelato” il modello unico special edition “Misano The Blues Highway 61”

Ascoltare quest’uomo raccontare le sue esperienze, guardare i video con le immagini delle sue imprese è stata un’esperienza forte. Devicenzi, infatti, testimonia in prima persona l’importanza di porsi degli obiettivi e la possibilità di raggiungerli superando le nostre barriere mentali e fisiche, armati di forza di volontà, coraggio e consapevolezza. Gli stessi che la famiglia Lombardo da Buseto Palizzolo mostra al mondo intero con la propria azienda.

E se Andrea ha, in qualche modo, dovuto attingere al meglio di se stesso per costruirsi una vita “normale” e appagante, e ci ha mostrato quali e quante sono le potenzialità e le possibilità dell’essere umano, anche noi possiamo allenarci a trovarle e utilizzarle nelle sfide di ogni giorno, con dignità e onestà.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica