venerdì, Marzo 1, 2024

Alcamo: presentazione del progetto per la rifunzionalizzazione dell’Enoteca Regionale della Sicilia Occidentale

L’obiettivo generale del progetto è quello di valorizzare e promuovere il patrimonio vitivinicolo siciliano, attraverso la conoscenza delle tipicità agricole, agro−alimentari, ambientali e culturali del territorio

Mercoledì pomeriggio, 22 febbraio, alle ore 17:00, presso il Castello dei Conti di Modica, sarà presentato il progetto riguardante la rifunzionalizzazione dell’Enoteca Regionale della Sicilia Occidentale presso il Castello dei Conti di Modica. Il progetto, che rientra nelle finalità del “Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013 della Regione Siciliana”, i cui fondi sono demandati ai Gruppi di Azione Locale (GAL) mediante piani di azione locale (PSL), è stato finanziato dal GAL Golfo di Castellammare per un importo di circa
578 mila euro.

All’incontro del 22 febbraio saranno presenti il sindaco Domenico Surdi, l’assessore alle Opere Pubbliche Mario Viviano, il presidente del Consiglio Saverio Messana, il presidente del GAL Pietro Puccio e il dr. Andrea Ferrarella, la presidente dell’Enoteca Regionale Sicilia Occidentale Maria Possente, l’on. Luca Sammartino e il dr. Dario Cartabellotta, rispettivamente assessore e dirigente generale dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea.

Dal punto di vista strutturale, il nuovo intervento progettuale, all’interno dell’enoteca regionale della Sicilia occidentale, interessa l’ala Sud del Castello a piano terra, lo scalone in marmo rosso nell’ala Nord, le strutture lignee della torre a sud‐est del castello, il cortile interno, il camminamento sulle merlature. L’obiettivo generale del progetto è quello di valorizzare e promuovere il patrimonio vitivinicolo siciliano, attraverso la conoscenza delle tipicità agricole, agro−alimentari, ambientali e culturali del territorio; la sede ideale del progetto è l’Enoteca Regionale al Castello dei Conti di Modica, sito di particolare interesse enoturistico in grado di intercettare il maggior numero di partecipanti.

Saranno organizzati due eventi per la valorizzazione delle produzioni locali (in particolare il vino) a marchio certificato e siti di importanza naturalistica e paesaggistica per presentare l’offerta eno−turistica del territorio e creare nuove occasioni di business per gli operatori del settore. Saranno realizzate Masterclass sul catarratto, sui vitigni della DOC Alcamo, sulla presenza dei vini internazionali in Sicilia, sulle strategie innovative per le produzioni enologiche sostenibili ed altro ancora; Cooking show sulle produzioni agricole siciliane.

Esultanza Trapani. Foto: Joe Pappalardo

Provinciale sotto i riflettori: in serale le partite di Imolese e Siracusa [AUDIO]

L'inizio delle due sfide è previsto per le 20:30, per il ritorno di Coppa Italia cambia anche la data
Un'occasione per riscoprire il valore della cura delle persone, degli altri e del nostro pianeta
Si tratta di "Villa Favorita" a Marsala e "La Clessidra" a Salemi
Stasera la veglia nella chiesa di San Giovanni Battista a Trapani.
Le criticità riguardano l’Area Funzionale Urbana (FUA) della Sicilia occidentale
L'inizio delle due sfide è previsto per le 20:30, per il ritorno di Coppa Italia cambia anche la data
Diffusi i dati sul ritorno economico nel territorio generato dall'aeroporto

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
L'assessore Aricò: «Sostegno alle amministrazioni locali per crescita e sviluppo»
Nei prossimi giorni la decisione del gup del Tribunale di Trapani
Presenti anche gli sportivi del Trapanese destinatari delle benemerenze CONI consegnate lo scorso dicembre
Coinvolte dodici persone che si occuperanno della cura del Verde a Favignana
"Impossibile garantire alla comunità una regolare distribuzione idrica con mezzi alternativi"