Alcamo: presentazione del progetto per la rifunzionalizzazione dell’Enoteca Regionale della Sicilia Occidentale

L’obiettivo generale del progetto è quello di valorizzare e promuovere il patrimonio vitivinicolo siciliano, attraverso la conoscenza delle tipicità agricole, agro−alimentari, ambientali e culturali del territorio

Mercoledì pomeriggio, 22 febbraio, alle ore 17:00, presso il Castello dei Conti di Modica, sarà presentato il progetto riguardante la rifunzionalizzazione dell’Enoteca Regionale della Sicilia Occidentale presso il Castello dei Conti di Modica. Il progetto, che rientra nelle finalità del “Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013 della Regione Siciliana”, i cui fondi sono demandati ai Gruppi di Azione Locale (GAL) mediante piani di azione locale (PSL), è stato finanziato dal GAL Golfo di Castellammare per un importo di circa
578 mila euro.

All’incontro del 22 febbraio saranno presenti il sindaco Domenico Surdi, l’assessore alle Opere Pubbliche Mario Viviano, il presidente del Consiglio Saverio Messana, il presidente del GAL Pietro Puccio e il dr. Andrea Ferrarella, la presidente dell’Enoteca Regionale Sicilia Occidentale Maria Possente, l’on. Luca Sammartino e il dr. Dario Cartabellotta, rispettivamente assessore e dirigente generale dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea.

Dal punto di vista strutturale, il nuovo intervento progettuale, all’interno dell’enoteca regionale della Sicilia occidentale, interessa l’ala Sud del Castello a piano terra, lo scalone in marmo rosso nell’ala Nord, le strutture lignee della torre a sud‐est del castello, il cortile interno, il camminamento sulle merlature. L’obiettivo generale del progetto è quello di valorizzare e promuovere il patrimonio vitivinicolo siciliano, attraverso la conoscenza delle tipicità agricole, agro−alimentari, ambientali e culturali del territorio; la sede ideale del progetto è l’Enoteca Regionale al Castello dei Conti di Modica, sito di particolare interesse enoturistico in grado di intercettare il maggior numero di partecipanti.

Saranno organizzati due eventi per la valorizzazione delle produzioni locali (in particolare il vino) a marchio certificato e siti di importanza naturalistica e paesaggistica per presentare l’offerta eno−turistica del territorio e creare nuove occasioni di business per gli operatori del settore. Saranno realizzate Masterclass sul catarratto, sui vitigni della DOC Alcamo, sulla presenza dei vini internazionali in Sicilia, sulle strategie innovative per le produzioni enologiche sostenibili ed altro ancora; Cooking show sulle produzioni agricole siciliane.

Le borse di studio al Polo Universitario di Trapani, i dettagli [AUDIO]

Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Nascondeva una pistola d avrebbe messo a disposizione del boss un garage trasformato in appartamentino
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
L'inizio della sua collaborazione con la squadra di calcio cittadina risale al 1975
L'organismo ha lo scopo di effettuare un monitoraggio congiunto e una valutazione complessiva degli interventi
Il sindaco Forgione: "Bloccate risorse per importanti opere"
Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza